Alessio Sanzogni, il dolore di Chiara Ferragni: “Rimpiango le parole che non ci siamo detti”

di redazione Blitz
Pubblicato il 28 gennaio 2019 14:26 | Ultimo aggiornamento: 28 gennaio 2019 14:26
Alessio Sanzogni, il dolore di Chiara Ferragni: "Rimpiango le parole che non ci siamo detti"

Alessio Sanzogni, il dolore di Chiara Ferragni: “Rimpiango le parole che non ci siamo detti”

MILANO – “Rimpiango le parole che non ci siamo detti”. Così Chiara Ferragni ha detto addio ad Alessio Sanzogni, suo amico ed ex manager, morto la notte scorsa in un incidente sull’autostrada A4. Poche righe, ma piene d’affetto, con le quali la fashion blogger ha voluto esprimere il suo dolore su Instagram. 

“Stamattina stavo dando da mangiare al mio piccolo – racconta Chiara Ferragni – bevendo un caffè con un’amica in quella che sembrava una normale mattinata a casa. Poi è arrivata la notizia peggiore: il mio amico Alessio è morto in un tragico incidente”.

“Non riesco a trovare parole per esprimere quanto sia scioccante per me. Una volta eravamo molto affiatati e lavoravamo insieme a tempo pieno, poi, alcuni anni fa, abbiamo preso strade diverse” scrive la fashion blogger. 

Alessio, 34 anni, era molto conosciuto per aver contribuito al successo di Chiara Ferragni come general manager di The Blonde Salad. Laureato allo Iulm di Milano, a 24 anni era entrato alla maison Louis Vuitton, ma la vera svolta nella sua carriera è arrivata nel 2013, proprio lavorando al fianco della Ferragni. Tre anni dopo Alessio aveva già creato la sua società di digital marketing Ispiry.

“Quello che rimpiango ora – dice Chiara Ferragni – è il tempo che non abbiamo trascorso insieme negli ultimi due anni, le parole che non ci dicevamo. Abbiamo parlato e ci siamo inviati messaggi, ma non siamo andati in profondità con i discorsi”. “Non importa cosa succede nella tua vita, sii sempre consapevole di rendere speciali le persone a cui tieni”. E conclude rivolgendosi all’amico scomparso: “Spero che trovi la tua pace Alessio”.