Annalisa Minetti attaccata sui social: “Sei cieca, non avresti dovuto mettere al mondo un figlio”

di redazione Blitz
Pubblicato il 9 Gennaio 2019 23:24 | Ultimo aggiornamento: 9 Gennaio 2019 23:24
Annalisa Minetti attaccata sui social: "Sei cieca, non avresti dovuto mettere al mondo un figlio"

Annalisa Minetti attaccata sui social: “Sei cieca, non avresti dovuto mettere al mondo un figlio” (Foto Instagram)

ROMA – “Sei cieca. Non avresti dovuto diventare mamma e mettere al mondo un figlio”: è uno degli insulti pubblicati sulla pagina Instagram della cantante, ex Miss Italia e sportiva, Annalisa Minetti, che ha perso la vita a 18 anni a causa di una malattia. 

Minetti, che oggi ha 42 anni, dieci mesi fa ha dato alla luce una bimba, la sua seconda figlia dopo Fabio, 10 anni, avuto dall’ex marito Gennaro Esposito. Una bimba che è solo l’ultimo successo di una donna che nel 1997 aveva partecipato a Miss Italia e l’anno seguente al Festival di Sanremo, e poi ai Campionati Paralimpici. Una donna, insomma, che nella vita ha fatto molte più cose di quante ne fa la maggioranza delle mamme vedenti. 

Alcuni giorni fa l’artista ha postato sul proprio account Instagram una foto che la ritrae insieme alla sua piccola, avuta dal marito Michele Panzarin. Nella didascalia ha spiegato di festeggiare per aver superato un esame all’università con un bel voto, ma il suo post è stato accolto da molte critiche. 

“Certo, cieca… non avrei messo al mondo un secondo figlio”, ha scritto un utente. E un altro: “E certo non vorrei far cose oltre la normalità solo per apparire normale. È una persona piena di sé”. E ancora: “Io non avrei mai messo al mondo dei figli che non potrei mai vedere, mi sembra che si è sposata addirittura due volte, fa mille attività, corre, canta, credo che avrà una stregua di persone che l’aiutano… sai, non mi va di giudicare, forse è un modo per non impazzire e non pensare”.

A rendere nota la vicenda è stato lo scrittore e attivista Iacopo Melio: “Ma davvero si lotta e si resiste per questa gente qui?”, si è chiesto.