Aurora Ramazzotti: “Mi piaceva farlo in gruppo, poi mio padre mi scoprì…”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 13 novembre 2018 12:26 | Ultimo aggiornamento: 13 novembre 2018 12:26
Aurora Ramazzotti: "Mi piaceva farlo in gruppo"

Aurora Ramazzotti: “Mi piaceva farlo in gruppo”

ROMA – “Mi piaceva farlo in gruppo, poi mio padre mi scoprì”. A dirlo è Aurora Ramazzotti, figlia di Eros Ramazzotti e Michelle Hunziker. “Mi piaceva farlo in gruppo, mio padre entrò in bagno e mi trovò con tre persone”. Protagonista in tv perché vittima di uno scherzo organizzato dallo staff di “Scherzi a parte” con la collaborazione della madre, negli ultimi tempi Aurora Ramazzotti si sta guadagnando uno spazio via via crescente. In una tanto lunga intervista concessa ai microfoni di FanPage, la figlia di Eros Ramazzotti ha raccontato diversi retroscena sulla sua vita.

Alcuni dei quali anche intimi. A partire dalla sua prima volta: “La prima volta che ho fatto l’amore? Avevo 18 anni ed è stato il giorno del compleanno di mia madre. E non lo dimenticherò mai. Mamma sa tutto, tra di noi non ci sono filtri. Lei sa tutto, possiamo dire che era tutto pianificato”. 

Quindi l’episodio imbarazzante: “Avevo 12 anni, l’ho dato ad un amico conosciuto alle Maldive. Lo avevo invitato al mio compleanno perché in quel periodo non avevo amici… Avevo razzolato gente ovunque. Ci stavamo baciando in bagno e proprio in quel momento è entrato mio padre e ci ha beccato. Mi vergogno a dirlo, in quel periodo mi piaceva limonare in gruppo. Non pensate male, però: io con il mio ragazzo e la mia amica con il suo”. Proprio in quel momento, però, racconta, è entrata il padre…

Aurora ha svelato anche di essersi pentita di un tatuaggio fatto: una “F” sul piede, fatta durante una vacanza a Formentera, primo acquisto fatto con i suoi guadagni. E se adesso ne è un po’ pentita, pazienza: “Almeno sono marchiata a vita”. Non solo sesso: la figlia di Eros Ramazzotti e Michelle Hunziker non nega che le prime critiche arrivate sono quelle relative alla “presunta” raccomandazione.

Con un cognome così importante e due genitori così, sembrava inevitabile: “Ne ricevo tantissime di critiche. Una delle prime che ho ricevuto è quella della raccomandazione. Io ho sempre detto che mi rendo conto di essere raccomandata, di essere stata spinta ma so anche che questo è il lavoro che voglio fare, quindi le gestisco fregandomene e andando avanti per la mia strada”. Il primo acquisto, poi. Spazio anche per le soddisfazioni private, come il primo acquisto fatto con i suoi guadagni. Dopo aver lavorato all’X-Factor Daily, si è regalata una vacanza a Formentera.