I Beckham? “Classe operaia”. La superscuola rifiuta i figli di Posh Spice

Pubblicato il 6 Aprile 2011 16:05 | Ultimo aggiornamento: 6 Aprile 2011 16:06

David e Victoria Beckham (Foto LaPresse)

ROMA – “Fanno parte della classe operaia e Victoria non ha mai letto un libro”: i tre piccoli Beckham non sono stati ammessi alla prestigiosa “Haberdashers’Aske’s Boys’ School” dell’Hertfordshire, dalla dicreta retta di 14mila sterline l’anno.

La decisione è stata presa dopo che  gli ex allievi della scuola sono venuti a conoscenza della possibile iscrizione di Brooklyn, Romeo e Cruz Beckham nell’esclusivo istituto.

“I Beckham fanno parte della classe operaia,  ha commentato un ex studente sul sito Mumsnet, e Victoria ha raccontato in diverse interviste di non aver mai letto un libro. Perciò sarebbe davvero sorprendente se una come lei aspirasse ad alti obiettivi accademici per i suoi adorati figli, quando loro potrebbero facilmente arrivare a risultati mediocri come la Famiglia Reale”. “Habs non è quel tipo di scuola particolarmente propensa ad accettare che i genitori si comprino l’ingresso dei loro figli facendo delle donazioni”, gli ha fatto eco un altro studente.

La scuola, fondata nel 1690, effettua una rigida selezione degli iscritti. L’insegnamento è molto rigido, ma la preparazione è molto buona, tanto che molti degli studenti usciti dall’istituto proseguono gli studi negli atenei di Oxford e Cambridge.

Inoltre è vicina alla casa inglese della famiglia Beckham, che dovrebbe tornare in patria a fine anno, quando scadrà il contratto di David con i Los Angeles Galaxy.

[gmap]