Belen Rodriguez: “Terrò mio figlio lontano da Facebook. Web pieno di frustrati”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 27 Febbraio 2015 14:56 | Ultimo aggiornamento: 27 Febbraio 2015 14:56
Belen Rodriguez: "Terrò mio figlio lontano da Facebook. Web pieno di frustrati"

Belen Rodriguez (Foto Lapresse)

MILANO – “Cercherò di tenere mio figlio lontano da Facebook il più a lungo possibile…”: parola della regina di Instagram, Belen Rodriguez, con i suoi 1,7 milioni di followers. Intervistata da Andrea Laffranchi del Corriere della Sera, la showgirl argentina prende le distanze dal web:

“Internet è piena di frustrati che si nascondono dietro una tastiera anche se a volte mi fa paura pensare che qualcuno possa passare dalle parole ai fatti. C’è gente che si inventa account finti per insultarmi. Siccome si tratta di persone che rosicano, io li considero complimenti”.

Quattro anni dopo aver calcato il palco dell’Ariston di Sanremo come valletta, Belen è uscita con il proprio album di esordio, “Amarti è folle”, scritta da Fortunato Zampaglione e inserito nella colonna sonora di “Non c’è due senza te”.

Sulla locandina del film c’è scritto Belen Rodriguez, sulla copertina del singolo si legge Maria Belen, nota Laffranchi sul Corriere della Sera:

“Mi ero quasi scordata di chiamarmi così, ma è il mio vero nome, quello con cui mi chiamavano a scuola. Belen è il personaggio, Maria Belen non si è ancora svelata”.

E sul suo percorso musicale racconta:

“È un mestiere che non mi appartiene, perché non mi vedo su un palco a gridare “su le mani”. Non sono aggressiva, anzi. Sono timida e preferisco l’intimità che riesco a trovare in tv grazie al filtro che c’è con il pubblico. In passato avevo registrato delle canzoni , ma non le ho pubblicate perché non mi sentivo credibile. La musica è sempre stata nella mia vita: mio padre era un musicista rock nacional, il rock melodico argentino”.

Più che una cantante lei si definisce una showgirl:

“A differenza di molte altre donne della tv so fare bene la showgirl e vado fiera del mio mestiere. So cantare, so recitare, so ballare: mi spiace che poi tutto venga oscurato dal gossip”.

Ma lei stessa sa che anche il gossip finirà per giocare a suo figlio:

“Cercherò di tenerlo lontano da Facebook il più a lungo possibile… Nel frattempo gli spiegherò che questo è il prezzo da pagare per chi fa il mio lavoro. Però credo anche che avrà qualche vantaggio dall’essere mio figlio”.