Britney Spears, la sorella chiede di essere la fiduciaria della sua fortuna

di Caterina Galloni
Pubblicato il 30 Agosto 2020 8:45 | Ultimo aggiornamento: 28 Agosto 2020 19:08
Britney Spears in una foto ansa

Britney Spears, la sorella chiede di essere la fiduciaria della sua fortuna (foto ANSA)

Jamie Lynn, sorella di Britney Spears, in tribunale ha chiesto di avere maggiore controllo sulla situazione finanziaria della popstar.

Jamie Lynn, 29 anni, sorella minore di Britney Spears in una dichiarazione in tribunale ha chiesto che tutti i beni del SJB Removable Trust – che Britney ha istituito nel 2004 per proteggere il futuro dei figli – siano trasferiti in caso di morte in un conto diverso di cui lei sia il Fidelity Financial Management, il consulente finanziario.

Mentre è in vita Britney è l'”unica beneficiaria” ma se la proposta verrà accettata Jamie farà trasferire i beni della sorella e i contanti al fondo istituito per i figli Sean e Jayden.

La richiesta di Jamie Lynn è l’ultima svolta nella discussione in corso sulla tutela di Britney.

L’ordine di tutela è stato esteso fino al 2021, nonostante l’avvocato di Britney abbia detto alla corte di essere “fortemente contraria” al fatto che il padre Jamie Spears sia unico tutore del benessere personale e finanziario.

Dopo i problemi mentali nel 2008, il padre di Britney ha avuto potere unico su enormi decisioni riguardanti la vita della figlia.

A gennaio scorso, Britney ha scatenato preoccupazione tra i fan quando ha annullato Domination a Las Vegas ed è entrata in una struttura psichiatrica.

Il rapporto di Britney con il padre è stato un argomento al centro del gossip in questi ultimi mesi, tanto che è nato il movimento #FreeBritney.

Negli ultimi mesi è stato sostenuto da artisti del calibro di Paris Hilton, Rose McGowan e Miley Cyrus che durante i suoi concerti ha cantato “Free Britney”. (Fonte: Mirror)