Claudio Cichella, sosia di Fabrizio Corona nel film ‘La fuga di Scarface’

di Redazione Blitz
Pubblicato il 14 Ottobre 2013 12:50 | Ultimo aggiornamento: 14 Ottobre 2013 12:52
Claudio Cicchella, sosia di Fabrizio Corona

Claudio Cicchella, sosia di Fabrizio Corona (foto Di Più)

ROMA – Claudio Cichella , sosia di Fabrizio Corona, a breve interpreterà un film su di lui. Nell’intervista a Di Più, Cicchella racconta: “Il film si ispira liberamente alla vicenda di Fabrizio, racconta la storia di un paparazzo milanese che prova a cambiare vita”.

“Io interpreto Fabrizio, anzi, a dire il vero lo sostituisco – continua Cicchella -, perché al mio posto doveva esserci lui. L’anno scorso, prima che subentrassi io. La produzione del film lo aveva messo sotto contratto. Lui aveva regolarmente preso parte alle riprese delle prime scene ma, tra processi e appuntamenti con gli avvocati, alla fine erano più le volte in cui faceva saltare le riprese che quelle in cui girava”.

Il film si chiamerà “La fuga di Scarface“. “Lo scorso anno, prima che venisse definitivamente condannato al carcere, Fabrizio incontrò nel suo ufficio il regista del mio film, Massimo Emilio Gobbi: In quella occasione Corona chiese a Gobbi: “Ma se io morissi, se mi togliessi la vita o facessi la fine di Scarface, diventerei un mito?”. Pochi giorni dopo quel colloquio, come è noto, per cercare Di evitare il carcere Corona scappò dall’Italia in macchina e fu fermato in Portogallo. Da qui, il titolo”.

In strada molti lo fermano: “Anche se lui è in carcere, tuttora sono in molti a scambiarmi per Corona. Tanti mi chiedono una foto, e quando dico loro di non essere “l’originale” spesso mi dicono: “Non fa niente, tanto sei uguale a lui”, e scattano”. Ora ho deciso di farmi tatuare il mio nome in modo che, quando sono a torso nudo, la gente capisca che non sono lui”.