Clizia Incorvaia: “Scamarcio e Sarcina mentono, tra loro un patto machista”

di redazione Blitz
Pubblicato il 25 Luglio 2019 11:56 | Ultimo aggiornamento: 25 Luglio 2019 11:56
Clizia Incorvaia e Francesco Sarcina

Clizia Incorvaia e Francesco Sarcina (Foto Instagram)

ROMA – “Tra Riccardo Scamarcio e il mio ex marito Francesco Sarcina c’è un patto machista. Ora vi dico cosa è successo davvero”: a parlare è Clizia Incorvaia. 

La ex modella e influencer è stata la protagonista del gossip degli ultimi giorni per via del presunto tradimento nei confronti dell’ex marito, frontman delle Vibrazioni, con l’amico attore. 

“Riccardo dice che mi sono inventata tutto e che fra noi non c’è mai stato niente? Mi fa sorridere questa solidarietà maschile”, dice Incorvaia al Corriere della Sera. “E mi spiace che, mentre il mio ex marito mi voglia far passare per la protagonista della Lettera Scarlatta, il signor Scamarcio mi voglia far passare per bugiarda”.

A Clizia non è andata già l’indiscrezione del settimanale Oggi secondo cui un “amico di Scamarcio” avrebbe riferito che lei si sarebbe inventata il tradimento per far litigare i due amici del cuore.  

“Mai avrei pensato di trovarmi trascinata in chiacchiere di questo tenore, ho fatto di tutto per difendere da queste storie mia figlia, che ha quattro anni. La cresco coi valori di una famiglia matriarcale, fatta di donne forti, dove mia nonna manteneva tutti e veniva trattata come una regina. Però, adesso, devo per forza difendermi, devo essere la Clizia guerriera che non può farsi vittima sacrificale del maschilismo di uomini che si danno man forte fra loro. Mi sento come Scarlett Johansson in Match Point, quando finisce ammazzata”, dice la ex modella. 

Lei ammette un bacio con Scarmarcio, ma spiega: “Io ero separata. Era dicembre e Francesco si stava facendo la sua vita. Ho incontrato Riccardo a casa sua, in amicizia, e c’è stato un bacio, di cui ci siamo pentiti subito dopo. Non siamo stati a letto insieme, ci siamo subito ritratti. Nessuno ha ossessionato l’altro, nessuno voleva stare con l’altro. È successo in un momento forse di fragilità, ci siamo riavuti subito, per me non ha contato nulla e per lui nemmeno. Io, per evitare di rovinare l’amicizia fra Francesco e Riccardo, sono stata zitta. A febbraio, per amore della famiglia, mi sono fatta convincere a dare un’altra occasione al nostro matrimonio e mi sono guardata bene dal raccontare quell’episodio”.

Ma a Pasqua lo ha confessato: “Io e Francesco tornavamo dalle vacanze di Pasqua, eravamo stati in Puglia, anche da Scamarcio. Al ritorno, nel corso di un viaggio in auto di otto ore, Francesco mi ha messa sotto torchio, mi ha fatto un interrogatorio. Diceva che ero strana, che si sentiva che gli nascondevo qualcosa, che lui è uno Scorpione, che le cose le sogna, le capisce”. Alla fine lei glielo ha detto. Ma, racconta, “lui ha voluto vedere la bugia”.

Secondo Incorvaia, la storia sarebbe ben diversa da quella riportata da Oggi: “Io, per amore di mio marito, ho accolto i suoi amici e ho messo da parte i miei, i compagni di laurea della Cattolica di Milano. Quando loro due si chiudevano nello studio, portavo amorevoli aperitivi. Quando è successo l’incidente, ho cercato di proteggere tutti. Io so che ora il mio ex marito è una persona ferita che non voleva essere lasciato. Era un’anima rock che amava star fuori la notte e tornare a casa da Clizia a respirare aria di famiglia. Il nodo è che io non volevo stare con un uomo machista e che lui non sopporta di essere stato lasciato, e che l’amico, gli dà manforte. È la solita, brutta, storia di gettare melma su una donna che non deve aver diritto di essere felice”. (Fonte: Corriere della Sera)