Anna Nicole Smith, la vita incredibile della figlia Dannielynn Birkhead: baby modella a 12 anni

di Caterina Galloni
Pubblicato il 7 maggio 2019 7:22 | Ultimo aggiornamento: 7 maggio 2019 8:12
Anna Nicole Smith, la vita incredibile della figlia Dannielynn Birkhead: baby modella a 12 anni

Anna Nicole Smith, la vita incredibile della figlia Dannielynn Birkhead: baby modella a 12 anni

Bambina di ancora 12 anni, Dannielynn Birkhead, figlia di Anna Nicole Smith, è ormai avviata a una carriera di modella e personaggio da reality che in Italia farebbe certamente discutere. A guidarla è il padre, Larry Birkhead, 46 anni, fotografo all’epoca del concepimento.

La vita di  Dannielynn Birkhead e quella di sua madre sono un intreccio di tragedie umane e tormenti legali che merita di essere ricordato. Ne sono tappa due morti per overdose, quella di Anne Nicole Smith e quella di Daniel Smith, rispettivamente figlio e fratellastro; una causa multipla di paternità, con quattro uomini a contendersela, sullo sfondo di una eredità che poteva essere degna di Creso ma che comunque era vicina al milione di dollari; una causa per centinaia di milioni fra Anna Nicole Smith e gli eredi del marito, James Howard Marshall II, titolare di un patrimonio di centinaia di milioni, sposato, pochi mesi prima che morisse, quando lui aveva 89 anni e lei 27.

Nemmeno gli autori di Dinasty o Dallas avrebbero potuto inventare di meglio. Giusto pertanto anche chiedersi cosa si possa nascondere dietro i sorrisi che la dodicenne ha elargito ai partecipanti alla Barnstable Brown Kentucky Derby Eve Gala, evento che ha riproposto la sua immagine sui media americani, svoltosi nel Kentucky, dove attualmente padre e figlia risiedono.

Dannielynn era bellissima, ha notato Pagesix.com, in un vestito giallo brillante con rose rosa stampate e un fiocco in vita, il padre indossava un abito blu, una cravatta e fazzoletto rosa da taschino che richiamavano i colori di Dannielynn. Per padre e figlia, dal 2010 è una tradizione recarsi al Derby ogni anno e sui social media Birkhead ha pubblicato le foto del Gala. 

“Siamo andati al 31° Barnstable-Brown Derby Eve Gala con Dannielynn, indossava un fantastico vestito di Junona. E l’inizio di un fantastico weekend! #proudpapa”, ha scritto su Twitter. Tra gli altri ospiti, erano presenti Wilmer Valderrama, il rubacuori della serie tv “That 70s Show”, Cary Deuber star di “Real Housewives of Dallas”, Kendall Long e Joe Amabile di “Bachelor Nation’s”. 

Dannielynn ha avuto una prima infanzia turbolenta. Dopo la morte della madre, nel 2007 per overdose a 39 anni, l’identità del padre era incerta fino a quando Birkhead non fece il test del Dna che confermò la paternità. A suo tempo la Smith aveva affermato che padre di Danielynn era il fidanzato Howard K. Stern. Quando la madre morì, Dannielynn aveva solo un anno, un decesso a distanza di un anno dalla scomparsa del fratello ventenne Daniel Wayne Smith.

Ecco in sintesi i protagonisti.
Anna Nicole Smith, informa Wikipedia, era il nome d’arte di Vickie Lynn Hogan (Houston, 28 novembre 1967 – Hollywood, 8 febbraio 2007), diventata celebre nel 1993 quando fu nominata Playmate dell’anno. L’anno successivo sposò il ricco imprenditore James Howard Marshall II, all’epoca ottantanovenne. Marshall morì l’anno seguente e la Smith ereditò tutti i suoi averi. Negli anni successivi affrontò un processo contro il figlio di Marshall, E. Pierce Marshall, che l’accusò di aver contratto il matrimonio per puro interesse economico.

L’8 febbraio 2007 la Smith ebbe un collasso mentre si trovava nell’Hard Rock Motel and Casino a Seminole, in Florida, e morì poco dopo l’arrivo in ospedale a Hollywood (Florida). Negli ultimi mesi della sua vita, la Smith fu al centro dell’attenzione a causa della morte del suo primogenito Daniel e la battaglia per stabilire la paternità e la custodia della seconda figlia Dannielyn. A quindici anni lasciò la scuola e lavorò in un ristorante come cameriera: lì conobbe Billy Smith, un cuoco sedicenne, con cui si sposò nel 1985. La coppia ebbe un figlio, Daniel, nato il 22 gennaio 1986. Il matrimonio naufragò poco dopo e i due divorziarono ufficialmente nel 1993. Per garantire al figlio Daniel un’infanzia economicamente serena, lavorò come commessa e successivamente come spogliarellista.

La carriera della Smith ebbe una svolta nel marzo del 1992, quando posò per la prima volta per Playboy. Nel maggio dello stesso anno posò per la prima volta senza veli e nel 1993 venne nominata Playmate dell’anno. Nell’ottobre del 1991, mentre si esibiva allo strip club “Gigi’s” di Houston (successivamente rinominato “Pleasures”), conobbe il già anziano James Howard Marshall II: i due intrapresero una relazione e, secondo la Smith, l’imprenditore le chiese più volte di sposarlo ma la donna rifiutò. Inoltre Anna Nicole non aveva ancora divorziato ufficialmente dall’ex marito Billy.

Tuttavia il 27 giugno 1994 venne celebrato a Houston il controverso matrimonio tra la ventiseienne e l’ottantanovenne James Howard Marshall II. Secondo alcune riviste di gossip la Smith non ebbe mai un particolare interesse per Marshall e non convisse mai con lui, perlomeno di sua volontà. La netta differenza d’età che separava i due sposi suscitò non solo l’ilarità di molti comici e giornalisti, ma anche la rabbia di E. Pierce Marshall, figlio di Marshall, che dal giorno delle nozze non rivolse più la parola né al padre né tanto meno alla Smith.

J. Howard Marshall morì quattordici mesi dopo le nozze, il 4 agosto 1995, lasciando ad Anna Nicole Smith tutti i suoi averi. La questione dell’eredità innescò una feroce battaglia legale, trascinata in diversi tribunali statunitensi. Per via dei verdetti contrastanti emessi dai diversi tribunali interpellati, il caso è arrivato alla Corte Suprema degli Stati Uniti con il nome di Marshall contro Marshall.

Dopo una serie di altalenanti sentenze, un nuovo ribaltone giudiziario, avvenuto nel marzo del 2002, fece in modo che alla Smith venissero concessi 88 milioni di dollari. Ma, conclude il riassunto di Wikipedia, Anna non riuscì mai a prendere il patrimonio del marito in quanto morì prima che la causa davanti alla Corte suprema si concludesse.

Dannielynn Hope Marshall Birkhead (nata Hannah Rose Marshall Stern, 7 settembre 2006) è una modella americana e personaggio dei reality show. È la figlia di Anna Nicole Smith e Larry Birkhead, ed era al centro del caso di paternità di Dannielynn Birkhead. La madre di Dannielynn era stata precedentemente sposata con Billy Wayne Smith dal 1986 al 1993 e J. Howard Marshall II dal 1994 fino alla sua morte nel 1995. Nel maggio 2006, Smith si rivolse al suo ex fidanzato, Ben Thompson della Carolina del Sud, per informarlo che era il padre del bambino che aspettava. Thompson disse a Smith che era impossibile perché si era sottoposto a vasectomia.

Tre giorni dopo la nascita, morì il fratellastro Daniel Smith. La morte di Smith e la custodia di Dannielynn precedettero le richieste di paternità fatte dall’avvocato Howard K. Stern; Larry Birkhead, la guardia del corpo di Smith Alexander Denk e Frederic von Anhalt, marito dell’attrice Zsa Zsa Gabor. Smith denominò Howard K. Stern come padre sul certificato di nascita della bambina.

Birkhead era un noto fotografo nato in Kentucky deciso a legittimare la sua richiesta in tribunale. Dopo il test del Dna, Birkhead è stato formalmente riconosciuto come padre, ha ottenuto la custodia di Dannielynn che ha cambiato il cognome da Stern a Birkhead. 

Nel 2008, è stata nominata unica erede del patrimonio della madre, stimato in 700.000 dollari. A sei anni ha iniziato a sfilare come modella per Guess Kids, la linea per bambini di Guess. Paul Marciano, co-fondatore di Guess, ha dichiarato che “Dannielynn ha lo stesso spirito giocoso della madre”.  

Nell’agosto 2014, il giudice della corte federale David O. Carter, ha stabilito che Dannielynn Birkhead, non riceverà 44 milioni di dollari dal patrimonio di E. Pierce Marshall, figlio di J. Howard Marshall, anche se il padre sperava nel contrario.