Dario Argento e la storia di Asia e Jimmy Bennett: “Che brutta cosa”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 21 agosto 2018 11:56 | Ultimo aggiornamento: 22 agosto 2018 6:35
Dario Argento commenta la storia di Asia e Jimmy Bennett: "Che brutta cosa"

Dario Argento e la storia di Asia e Jimmy Bennett: “Che brutta cosa” (foto Ansa)

ROMA- Dario Argento choccato dalla notizia che la figlia Asia avrebbe dato soldi all’allora minorenne Jimmy Bennett perché non raccontasse delle presunte molessie cui lei lo avrebbe sottoposto: “Che brutta cosa”, si è limitato a dire il regista al Messaggero [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play].

Dario non se la sente di sbilanciarsi con il quotidiano romano: “Sono appena tornato a Roma e non ho ancora sentito mia figlia. Non mi va di parlare di questo fatto finché non mi sono fatto un’idea precisa”.

Qualche mese fa, in pieno scandalo Metoo, così Dario aveva difeso Asia a Domenica In: “Ha paura perfino per la sua vita, nel caso Weinstein sono in gioco servizi segreti e potrebbero spararle, ma mia figlia va avanti per la sua strada, è sempre più convinta. È una donna pura accerchiata dai maiali… Povera Asia, quante ne ha passate”.

Intanto le autorità di Los Angeles indagano sulle accuse mosse nei confronti di Asia Argento, che secondo il New York Times avrebbe pagato Jimmy Bennett che minacciava di denunciarla per molestie sessuali commesse quando lui non aveva ancora compiuto 18 anni. Lo riportano i giornali americani. Secondo quanto riferito dalle autorità, nessuna denuncia alla polizia era stata presentata allora e gli investigatori si apprestano a contattare Bennett, ora 22enne.