Demi Moore: “A 15 anni fui venduta da mia madre ad un uomo per 500 dollari”

di Caterina Galloni
Pubblicato il 25 Settembre 2019 7:10 | Ultimo aggiornamento: 24 Settembre 2019 18:00
Demi Moore: "A 15 anni fui venduta da mia madre ad un uomo per 500 dollari"

Demi Moore (foto ANSA)

LOS ANGELES – “Come ci si sente a essere sc*pate per 500 dollari?”: Demi Moore, nel corso della trasmissione “Good Morning America”, ha raccontato di essere stata violentata a 15 anni da un uomo che aveva pagato la madre alcolizzata 500 dollari così da poter abusare della ragazzina. La star americana, 56 anni, ha parlato con Diane Sawyer di alcuni degli episodi più dolorosi scritti nel suo nuovo libro “Inside Out”.

Uno dei più scioccanti risale alla sua adolescenza: la madre Virginia King iniziò a portarla nei bar in modo che insieme attirassero l’attenzione degli uomini. Moore ha ricordato come, dopo una gita, è tornata a casa e ha trovato un uomo adulto che aveva la chiave della loro abitazione. Dopo averla violentata le aveva chiesto: “Come ci sente a essere sc*pate per 500 dollari?”. “È stato uno st*pro e un tradimento devastante”. Alla domanda di Sawyer se pensasse di essere stata venduta dalla madre ha risposto:”Nel profondo del mio cuore penso di no. Non credo sia stata una trattativa ma lei comunque gli ha permesso di entrare mettendomi in pericolo”.

Demi Moore è nata nel New Mexico, ma prima che lei nascesse il padre biologico aveva lasciato Virginia. È stata cresciuta dalla madre e dal secondo marito Dan Guynes, che l’attrice fino a 13 anni, ovvero quando ha scoperto il certificato di nascita, pensava fosse il vero padre. Guynes era un commesso viaggiatore e la famiglia si trasferiva di frequente in altre città. Dan e Virginia erano entrambi alcolisti e la madre aveva tentato il suicidio numerose volte e una di queste a salvarle la vita era stata la figlia.

“Ricordo che per prendere le pillole dalla bocca ho usato le mie dita che all’epoca erano piccole, quelle di una bambina”. Quando Demi diventò adolescente, la madre e Guynes si lasciarono, e loro due si trasferirono a Hollywood, dove poi è avvenuto lo stupro e dove a 16 anni ha iniziato la carriera da attrice.

Moore, nel libro non parla solo della sua adolescenza, ma ha descritto i problemi avuti da adulta, incluso il collasso nel 2012 dopo aver assunto a un party un mix di droghe.  
“Immagino che la domanda sia come fossi arrivata a quel punto. Semplicemente mi ero persa”.

Tra le anticipazioni del libro, Moore si è soffermata sulla relazione con Ashton Kutcher, più giovane di lei di 16 anni e con cui è stata sposata dal 2005 al 2011 che l’avrebbe spinta ad accettare un ménage a trois: “E’ stato un errore. Volevo solo sembrare una moglie divertente” ma da quel momento il tradimento da parte del marito è diventato sistematico.

Fonte: Daily Mail