Dolores O’Riordan, overdose da Fentanyl come Prince e Michael Jackson?

di Redazione Blitz
Pubblicato il 26 gennaio 2018 16:25 | Ultimo aggiornamento: 26 gennaio 2018 16:25
Dolores O'Riordan, overdose da Fentanyl come Prince e Michael Jackson?

Dolores O’Riordan, overdose da Fentanyl come Prince e Michael Jackson?

ROMA – Overdose da Fentanyl, proprio come Prince e Michael Jackson. Questa l’ultima ipotesi per la morte di Dolores O’Riordan, la cantante dei The Cranberries che p stata trovata senza vita il 15 gennaio in una camera d’albergo a Londra. Anche se i risultati degli esami tossicologici non sono ancora stati resi noti, un poliziotto di Scotland Yard avrebbe rivelato al sito Santa Monica Observer la presenza del pericoloso antidolorifico nella camera in cui è stato trovato il corpo di Dolores senza vita.

Fin da quando il suo corpo è stato trovato senza vita nella camera d’albergo, la polizia ha parlato di “morte non sospetta“, ma il sito americano ricorda che la cantante irlandese già nel 2013 aveva sofferto di una forte depressione e aveva tentato il suicidio per overdose. Due anni dopo le era stato diagnosticato un disturbo bipolare, di cui Dolores aveva iniziato a parlare pubblicamente nel maggio 2017.

Dalle ultime indiscrezioni però, sembra proprio che nella sua camera sia stato trovato anche l’antidolorifico, usato come droga e molto diffuso negli Stati Uniti. Proprio una overdose da Fentanyl ha stroncato sia il cantante Michael Jackson che Prince. Il dubbio dunque è che anche Dolores possa averne abusato, ma non è chiaro se l’overdose potrebbe essere stata volontaria o meno.  Dan Waite, amico di lunga data e manager, non crede però al possibile omicidio e racconta che solo poche ore prima aveva parlato e scherzato con lei, come ha raccontato alla rivista People: “Era contenta, scherzava e sembrava entusiasta di poter vedere me e mia moglie questa settimana”.