Eva Henger a BlitzQuotidiano: “La mia quarantena in Ungheria. Mi manca Mercedesz, vorrei riabbracciarla”

di FIlippo Limoncelli
Pubblicato il 20 Aprile 2020 14:29 | Ultimo aggiornamento: 20 Aprile 2020 20:17
Eva Henger: La mia quarantena in Ungheria. Mercedesz mi manca

Eva Henger: “La mia quarantena in Ungheria. Mercedesz mi manca” (foto Instagram)

ROMA – Eva Henger sta passando la sua quarantena in Ungheria, con il marito Massimiliano Caroletti e la figlia più piccola, Jennifer. Una quarantena che però non l’ha divisa dai suoi cari come racconta a BlitzQuotidiano: “Mia mamma e mio figlio Riccardo abitano a poche centinaia di metri da me. Loro li riesco a vedere tutti i giorni perché qui in Ungheria non c’è il totale divieto di uscita”.

A pesare però è la mancanza di Mercedesz, con cui Eva aveva avuto qualche diatriba prima dell’inizio dell’epidemia: “Vorrei riabbracciarla. Lei è rimasta in Italia e vive proprio in una delle zone rosse (Castell’Arquato, in provincia di Piacenza, ndr). Spero vada tutto bene”.

Una quarantena che non le ha tolto l’ottimismo: “Cerco di fare tutto quello che facevo prima seppur con qualche limitazione”. Anche se vorrebbe tornare al più presto ad uscire a cena “a lume di candela” col marito o stare in compagnia degli amici. “Il poter viaggiare, muovermi con libertà mi manca” ammette.

Isolamento che però la sta vedendo impegnata in molte attività, dalla parrucchiera alla cuoca, passando per le pulizie di casa: “Ho tagliato i capelli sia di mio marito che di mio figlio. Cucino continuamente, me la cavo abbastanza bene. Pulisco casa dalla mattina alla sera. Ho persino imparato a farmi le unghie da sola, col gel e la lampadina. Posso fare tutto, qualsiasi cosa”.

Eva trova tempo anche per l’attività fisica:  “Cerco di allenarmi tutti i giorni con mio marito. Camminiamo, facciamo esercizi con i pesi… mi tengo in forma”.

E sui progetti futuri svela: “Con mio marito ho un grosso progetto in cantiere. Appena finisce questo momento e aprono le frontiere andremo a trovare dei nostri amici a Sharm el-Sheikh, un luogo dove mio marito è legato per questioni lavorative. Prima però passeremo per Roma, dove vive la famiglia di Massimiliano”.

Infine ci tiene a lanciare un messaggio agli italiani: “Anche io all’inizio stavo male perché con tutte queste limitazioni non era piacevole. Però mi sono adeguata alla situazione, non c’è niente da fare purtroppo. Dobbiamo superare tutti insieme questo momento, con intelligenza. Ci vuole ottimismo, ce la faremo, prima o poi finirà tutto questo, troveranno un vaccino e torneremo ad abbracciarci. Ce la faremo”.