Gabriel Garko: “Non sono gay ma non mi dispiace piacere agli uomini”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 24 febbraio 2018 17:41 | Ultimo aggiornamento: 24 febbraio 2018 17:41
Gabriel Garko gay

Gabriel Garko

ROMA – Gabriel Garko, in una recente intervista su gay.it, è stato punzecchiato a proposito dei suoi rapporti con il mondo omosessuale.

“L’idea di piacere anche agli uomini non mi disturba affatto – ha chiarito l’attore – Sono, almeno per quel che dicono, un sex symbol e a chi deve piacere un sex symbol se non a tutti”. Inevitabile però la domanda sulle ripetute voci su Garko, periodicamente tirato in ballo per la sua sessualità: “È un altro cliché – tuona Garko – che vuole tutti gli attori più belli siano gay, così come tutte le belle donne siano potenziali mign***”.

E sui sospetti che lo hanno riguardato direttamente, Garko taglia corto: “Mi infastidisce, però, quando un omosessuale si diverte a puntare il dito, verso un altro individuo, tacciandolo a tutti i costi di essere gay, come se poi fosse una cosa brutta. Se una persona è risolta, e vive bene la propria sessualità, non avrà mai tutta questa voglia di dispensare etichette qua e là. Mi dispiace, ad esempio, quando a Sanremo venne strumentalizzata la mia affermazione sulle unioni civili. Io mi limitai a dire che due individui, di qualsiasi natura, dovevano e potevano fare quello che meglio credevano, a patto che fossero entrambi consenzienti, ma anche in quel caso venne vista una certa, ed inesistente, chiusura da parte mia”.