Gabriel Garko rifiuta il selfie con la fan. Lei lo racconta a tutti sui social

di redazione Blitz
Pubblicato il 8 gennaio 2019 11:47 | Ultimo aggiornamento: 8 gennaio 2019 11:47
Gabriel Garko rifiuta il selfie con la fan. Lei lo racconta a tutti sui social

Gabriel Garko rifiuta il selfie con la fan. Lei lo racconta a tutti sui social

ROMA – Ha rifiutato di farsi un selfie con una fan e quella lo ha pubblicamente sbugiardato. Per questo Gabriel Garko si è trovato, suo malgrado, al centro di una polemica sui social. Tutto è nato dall’incontro casuale con una ammiratrice, mentre era in vacanza a Tenerife. Indignata dal rifiuto del suo beniamino, la giovane ha raccontato su Instagram: “Dal vivo è ancora più bello ma è maleducato. Non si presta a foto e autografi da chi lo segue da sempre”. 

Una volta venuto a conoscenza del post, l’attore ha quindi deciso di intervenire rispondendo personalmente alle critiche: “Per me essere maleducato non è dire di no ad una foto. Essere immortalato di nascosto quella sì che è maleducazione”. E poi ha aggiunto: “Non è obbligatorio farsi una foto con un fan. E comunque grazie per i complimenti”, conclude.

Ma la replica composta di Garko non è bastata a sedare le polemiche. Poco dopo un’altra fan ci ha tenuto a precisare: “Ha scelto di alloggiare in una parte dell’isola frequentata da molti italiani, quindi doveva immaginare che la sua privacy sarebbe stata violata. Io sono riuscita a fare un selfie ma ho notato che comunque era molto infastidito”.

Del resto l’attore ha più volte affermato di non sentirsi sempre a suo agio con la popolarità. Ospite recentemente di Mara Venier a Domenica In aveva spiegato: “Amo tanto il mio lavoro, quanto il rispetto della mia privacy. Ci sono cascato anch’io con i social, ho dato troppo. Bisogna mantenere degli equilibri. Non mi possono giudicare sulla vita personale. La gente dovrebbe guardarsi di più allo specchio. Gli attacchi vengono fatti da persone ferite che non ce l’hanno fatta e sputano veleno addosso agli altri. Siamo arrivati in un periodo in cui manca il rispetto per gli altri. Non c’è più empatia”.