Gerry Scotti parla del divorzio: “Mi sono vergognato”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 29 gennaio 2018 11:40 | Ultimo aggiornamento: 29 gennaio 2018 11:40
Gerry Scotti parla del divorzio: "Mi sono vergognato"

Gerry Scotti parla del divorzio: “Mi sono vergognato”

ROMA – Gerry Scotti parla per la prima volta del suo doloroso divorzio da Patrizia Grosso. Era il 2002 quando il matrimonio è naufragato e il conduttore ha lasciato la casa dove era nato e vissuto l’amato figlio Edoardo. “Provavo vergogna”, ha confessato il conduttore in una intervista a La Stampa, per aver posto fine alla storia della sua famiglia. Una decisione dolorosa, ma poi Gerry Scotti ha trovato l’amore con la sua Gabriella.

Intervistato da Luca Dondoni su La Stampa, Gerry Scotti si lascia andare a qualche rivelazione sulla sua vita privata, lui che ha sempre tenuto molto alla sua privacy e alla discrezione. Parlando del suo matrimonio finito nel 2002, il conduttore ha raccontato:

“Per uno con una famiglia come quella nella quale sono cresciuto io, il matrimonio era sacro. Il fatto che il mio sia naufragato è stato un fallimento. Quando ho capito che si era rotto un vaso che non si sarebbe più aggiustato ne ho sofferto molto. Non mi sono mai vergognato di niente, ma quando mi sono separato per poi arrivare al divorzio mi vergognavo di aver finito la storia della mia famiglia. Ci sono tre grandi dolori nella vita: la morte, il divorzio e il trasloco. In un attimo me ne sono successi due su tre perché oltre alla separazione ho dovuto fare le valigie e uscire da casa mia, il posto dove era nato e viveva mio figlio”.

Solo grazie al lavoro lo spettro della depressione per la storia finita è rimasto lontano, spiega Scotti, ma poi nella sua vita è arrivata l’attuale compagna, Gabriella:

“L’esempio più incredibile di “sliding door” che conosca. La conoscevo da anni e so che le stavo anche un po’ sui maroni, ma un giorno vado a scuola a prendere mio figlio e me la trovo davanti. Chiacchierando scopriamo non solo che i nostri due figli erano nella stessa classe ma erano diventati migliori amici. Così iniziamo a sentirci e adesso stiamo insieme da più di dieci anni. Un bel pezzo di vita”.