Gisele Bundchen: “Pensai al suicidio. Soffrivo di attacchi di panico”

di Redazione blitz
Pubblicato il 27 settembre 2018 15:14 | Ultimo aggiornamento: 27 settembre 2018 15:14
Gisele Bundchen

Gisele Bundchen: “Pensai al suicidio. Soffrivo di attacchi di panico”

ROMA – Gisele Bundchen racconta nel suo libro autobiografico in uscita il prossimo 2 ottobre, di aver avuto attacchi di panico e pensato al suicidio proprio mentre la sua carriera da modella era al top e lei era fidanzata con il divo di Hollywood Leonardo DiCaprio.

“Ho voluto condividere le sfide vinte nelle mia vita – ha raccontato Gisele – nella speranza che ciò possa aiutare chi potrebbe trovarsi a dover superare esperienze simili”. Ansia e attacchi di panico con pensieri suicidi facevano parte di quelle sfide da superare”.

Nel 2003 l’episodio scatenante dopo un volo difficile in aereo. “Avevo una posizione meravigliosa nella mia carriera, avevo una famiglia unita, e avevo sempre considerato me stessa come una persona positiva, quindi mi stavo davvero buttando giù. Era tipo: ‘Perché dovrei sentirmi così?’ Mi sentivo come se non mi fosse permesso di stare male, però mi sentivo impotente. Il tuo mondo diventa sempre più piccolo e non riesci a respirare, la sensazione peggiore che abbia mai provato” spiega sulle pagine di “Lessons”.

“Ho iniziato a pensare ‘se adesso saltassi dal tetto tutto finirebbe e non dovrei più preoccuparmi di questo dolore'”. L’ex top model, ai tempi fidanzata con Leonardo DiCaprio, racconta di aver superato quel brutto periodo da sola, senza l’auto di farmaci e dell’attore che nel libro comunque ringrazia: “Tutti quelli che attraversano il nostro cammino sono insegnanti, arrivano nelle nostre vite per insegnarci qualcosa di noi stessi. E penso che lui fosse questo”.