Gwyneth Paltrow: “Molestie di Weinstein? Brad Pitt eroe, lo affrontò così”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 24 maggio 2018 12:13 | Ultimo aggiornamento: 24 maggio 2018 12:13
Gwyneth Paltrow, Brad Pitt eroico contro Weintein

Gwyneth Paltrow: “Molestie di Weinstein? Brad Pitt eroe, lo affrontò così”

LOS ANGELES – Gwyneth Paltrow torna a parlare del caso di molestie subite dal produttore Harvey Weinstein quando aveva solo 22 anni e di come Brad Pitt sia stato per lei un vero eroe e l’abbia difesa. [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] L’attrice spiega che i due erano fidanzati e quando gli raccontò cosa era accaduto col produttore, nel 1995, Pitt lo affrontò e lo minaccio: “Se fai stare ancora male Gwyneth ti uccido”.

La Paltrow è intervenuta come ospite all’Howard Stern Show dove ha raccontato l’episodio in cui l’allora fidanzato e attore Brad Pitt prese le sue difese dopo le molestie subite dal produttore di Hollywood. I due si trovavano alla prima della pièce “Hamlet” a Broadway con Ralph Finnes e Damian Lewis nel maggio 1995 e quando Weinstein arrivò l’attore lo affrontò senza esitazioni e con toni molto minacciosi, come già altri testimoni avevano raccontato: “E’ stato il migliore, fare questo per me quando io non avevo ancora fama o potere”.

L’episodio risale a quando Gwyneth era una giovane attrice di 22 anni e aveva appena firmato per il ruolo principale in Emma, il film prodotto dalla Miramax dei fratelli Weinstein. Il produttore l’aveva invitata in un albergo per parlare del film e poi aveva iniziato a massaggiarla e le chiese di salire in camera con lui. L’attrice rifiutò e lui la minacciò di non raccontare nulla a nessuno, ma Gwyneth si confidò con l’allora fidanzato Brad che ne prese le difese.