Jamie Oliver, lo chef confessa: “Uso questa app per seguire le mie figlie adolescenti”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 20 settembre 2018 6:00 | Ultimo aggiornamento: 19 settembre 2018 19:38
Jamie Oliver ammette di usare un'app per seguire le figlie

Jamie Oliver, lo chef confessa: “Uso questa app per seguire le mie figlie adolescenti”

LONDRA – Jamie Oliver, noto chef e conduttore tv britannico, ha ammesso di utilizzare l’app Life360 per controllare gli spostamenti delle figlie adolescenti.  Oliver in precedenza aveva parlato delle sue preoccupazioni riguardo i social media e vietato alle figlie di postare selfie.

Lo chef, padre di Poppy, 16 anni, Daisy 15, Petal, 9, Buddy, 8 e River 2, nel corso di un’intervista a Woman ha detto che l’app consente a lui e alla moglie Jools di controllare esattamente dove si trovano Poppy e Daisy e quale percorso stanno facendo. L’app Life360, utilizzata anche dalle figlie per vedere gli spostamenti di Oliver e Jools, è disponibile gratuitamente per dispositivi iOS e Android e consente di conoscere la posizione di familiari o amici nonché condividere la propria, tramite i servizi di geo localizzazione.

Queste informazioni, aggiornate in tempo reale, risultano precise e dettagliate. Consente agli utenti, inoltre, di comunicare nel corso della giornata e ricevere avvisi in tempo reale quando i propri cari arrivano a casa, a scuola o al lavoro. Un utente può disattivare la propria posizione, ma gli altri appartenenti alla cerchia verranno comunque aggiornati in modo che possano capire se la persona è al sicuro, spiega il Daily Mail. Lo scorso anno, Oliver aveva rivelato di aver vietato alla figlia Daisy di postare selfie sui social, paragonando il trend alla pornografia.

5 x 1000

Al podcast The Lifestyle News Hound aveva detto: “Siamo la prima generazione di genitori a occuparsi dei social media. Il tipo di foto che pubblicano a 13-14 anni sono per metà quelle di ragazze normali e l’altra oserei dire che è uno strano ibrido di porno, sensualità, labbra imbronciate, tette in fuori”. “Praticamente è lo zuccherino dei social media. Un modo veloce per ottenere una sorta di pacca sulla spalla o amore”.