Jamie Oliver, lo chef confessa: “Uso questa app per seguire le mie figlie adolescenti”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 20 settembre 2018 6:00 | Ultimo aggiornamento: 19 settembre 2018 19:38
Jamie Oliver ammette di usare un'app per seguire le figlie

Jamie Oliver, lo chef confessa: “Uso questa app per seguire le mie figlie adolescenti”

LONDRA – Jamie Oliver, noto chef e conduttore tv britannico, ha ammesso di utilizzare l’app Life360 per controllare gli spostamenti delle figlie adolescenti.  Oliver in precedenza aveva parlato delle sue preoccupazioni riguardo i social media e vietato alle figlie di postare selfie.

Lo chef, padre di Poppy, 16 anni, Daisy 15, Petal, 9, Buddy, 8 e River 2, nel corso di un’intervista a Woman ha detto che l’app consente a lui e alla moglie Jools di controllare esattamente dove si trovano Poppy e Daisy e quale percorso stanno facendo. L’app Life360, utilizzata anche dalle figlie per vedere gli spostamenti di Oliver e Jools, è disponibile gratuitamente per dispositivi iOS e Android e consente di conoscere la posizione di familiari o amici nonché condividere la propria, tramite i servizi di geo localizzazione.

Queste informazioni, aggiornate in tempo reale, risultano precise e dettagliate. Consente agli utenti, inoltre, di comunicare nel corso della giornata e ricevere avvisi in tempo reale quando i propri cari arrivano a casa, a scuola o al lavoro. Un utente può disattivare la propria posizione, ma gli altri appartenenti alla cerchia verranno comunque aggiornati in modo che possano capire se la persona è al sicuro, spiega il Daily Mail. Lo scorso anno, Oliver aveva rivelato di aver vietato alla figlia Daisy di postare selfie sui social, paragonando il trend alla pornografia.

Al podcast The Lifestyle News Hound aveva detto: “Siamo la prima generazione di genitori a occuparsi dei social media. Il tipo di foto che pubblicano a 13-14 anni sono per metà quelle di ragazze normali e l’altra oserei dire che è uno strano ibrido di porno, sensualità, labbra imbronciate, tette in fuori”. “Praticamente è lo zuccherino dei social media. Un modo veloce per ottenere una sorta di pacca sulla spalla o amore”.