Johnny Depp, sms contro Amber Heard: “Voglio annegarla e bruciare il suo cadavere”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 28 Febbraio 2020 10:09 | Ultimo aggiornamento: 28 Febbraio 2020 10:09
Johnny Depp, sms contro Amber Heard: "Voglio annegarla e bruciare il suo cadavere"

Johnny Depp, sms contro Amber Heard: “Voglio annegarla e bruciare il suo cadavere” (foto ANSA)

LOS ANGELES – Johnny Depp aveva fatto causa al tabloid britannico The Sun per aver pubblicato un articolo secondo cui avrebbe usato violenza nei confronti della compagna, l’attrice 34enne Amber Heard. Stando alle indiscrezioni che lo stesso giornale ha pubblicato, nel corso dell’udienza preliminare del processo, svolto a Londra, sono stati letti in aula alcuni messaggi inviati dall’attore 56enne all’amico Paul Bettany.

“Bruciamo Amber. Affoghiamola prima di bruciarla! Poi scop***ò il suo cadavere carbonizzato per essere sicuro che sia morta”. Il messaggio risalirebbe al 2016 ovvero poco dopo che il rapporto tra i due si rompesse. Oltre al messaggio in cui Depp scriveva di “voler bruciare e affogare Amber”, ci sarebbe anche un audio che confermerebbe le aggressioni verbali subite dalla Heard.

Il divorzio tra i due, dopo un matrimonio di soli 18 mesi, era arrivato nel 2017. Amber Heard aveva scritto una lettera, pubblicata sul Washington Post, in cui sosteneva di aver ricevuto minacce di morte e di aver subito violenze domestiche da parte di Johnny Deep, con tanto di foto a testimoniare i lividi sul viso. Lui si era difeso dicendo che fosse solo “un’abile operazione di make up”. Poi nel dicembre 2018 aveva intentato contro l’ex moglie una causa per diffamazione. “I suoi lividi sono finti, era lei che picchiava me” aveva aggiunto. La coppia era infine giunta ad un accordo: lei aveva ottenuto un risarcimento di 7 milioni di dollari.

Nella questione si era inserito anche il Daily Mail che aveva pubblicato in esclusiva un audio in cui Amber Heard ammetteva di aver picchiato il marito e di aver lanciato “pentole, padelle e vasi” in un momento di rabbia. Il noto tabloid britannico spiegava che la registrazione farebbe parte di una sessione di terapia di coppia di due ore registrata con il loro consenso nel 2015 sul cellulare di Heard e concessa a Daily Mail da una fonte. “Mi dispiace non averti colpito in faccia con un vero schiaffo, ti stavo colpendo ma non ti ho dato un pugno”, aveva detto lei, sostenendo che il marito avrebbe reagito a sua volta. 

“Ti ho spinta. Sono partito ieri sera – aveva replicato Johnny Depp -. Onestamente, te lo giuro, perché non riuscivo a sopportare l’idea di un altro scontro fisico, di altri abusi fisici fra noi. Perché se avessimo continuato, sarebbe andata fottutamente male. E piccola, te l’ho già detto. Sono spaventato a morte, in questo momento siamo una fottuta scena del crimine”. (fonte SUN, DAILY MAIL)