Laura Ravetto-Dario Ginefra, storia bipartisan a capolinea, secondo Novella 2000

di Redazione Blitz
Pubblicato il 9 luglio 2015 15:00 | Ultimo aggiornamento: 9 luglio 2015 15:00
Laura Ravetto-Dario Ginefra, storia bipartisan a capolinea, secondo Novella 2000

Le foto e l’articolo di Novella 2000

ROMA – Tira aria di rottura tra i deputati Laura Ravetto e Dario Ginefra, scrive Novella 2000. La relazione tra l’onorevole del Pdl e l’omologo del Partito democratico secondo il settimanale di gossip sarebbe arrivata al capolinea dopo tre anni.

Del resto le differenze tra i due non sono poche, come ricorda Novella 2000:

“Lei berlusconiana, lui del Partito Democratico. Lei di Cuneo, lui di Bari. Lei votata alla politica nazionale, lui a quella del suo territorio; lui intellettuale, lei estroversa; lui amante delle città d’arte, lei del sole e della spiaggia; lui appassionato di libri antichi, lei divoratrice di giornali e di Novella 2000. Poteva mai funzionare?…”.

Eppure la storia era partita sotto i migliori auspici:

“Quella di Laura e Dario è stata anche una dimostrazione di coraggio, perché, soprattutto per gli amici di lui, lei era troppo distante da un certo cliché delle donne di sinistra – poco tacco, poco trucco, poca ceretta, costumi ascellari e perennemente in sottotono – mentre Laura è decisamente l’opposto: tacchi, abiti strizzati, tanga in spiaggia e grinta in tv. D’altra parte Ginefra era innamorato pazzo e la Ravetto aveva letteralmente preso fuoco accanto a quel signore del sud, pacato: «L’unico che sia riuscito a domarmi».”.

Adesso però le cose sembrano non andare più così bene:

“Che cosa accadrà? Chi li conosce da vicino tifa per la coppia. «Una così non la troverai mai più», dice a Dario sempre un’amica. «Un altro non lo troverai mai più», dice, invece, cinica un’amica a Laura, senza quel “così”. «Perché lei è una tosta e noi donne toste», ci dice l’amica, «non andiamo via come il pane in amore».”.