Lele Mora sfida il sindaco di Cortina: “Io sgradito? Ci vado lo stesso e lo querelo”

Pubblicato il 6 Dicembre 2010 9:38 | Ultimo aggiornamento: 6 Dicembre 2010 13:26

Lele Mora

Lele Mora sfida il sindaco di Cortina D’Ampezzo, Andrea Franceschi: «Nessuno mi vuole? E io ci vado lo stesso. Ma li querelo». Se il primo cittadino della località di montagna chic in provincia di Belluno  aveva parlato di «circo che rovina l’immagine di Cortina», Mora risponde a tono: «Franceschi è poco stimato e pensa soltanto al gossip. A Cortina ho portato personaggi e star internazionali e l’anno scorso ho organizzato un evento di beneficenza boicottato dal sindaco».

Poi promette: «Mai più manifestazioni per la Regina delle Dolomiti, non porterò più i miei soldi, ma ci continuerò ad andare quando mi pare. Spero di incontrare il primo cittadino e pretenderò delle scuse pubbliche». Sul rifiuto del Lido di Venezia perché inquisito commenta: «Dovevo risollevarne le sorti. Mi boicotta la giunta di sinistra, perché sono amico di Berlusconi. Non sono inquisito, non ho mai ricevuto un avviso di garanzia e sono stato prosciolto da Vallettopoli».