Maria De Filippi: “Ringrazio Belen Rodriguez, 3 anni fa mi ha cambiato la vita”

di redazione Blitz
Pubblicato il 27 agosto 2018 16:31 | Ultimo aggiornamento: 27 agosto 2018 16:32
Maria De Filippi: "Ringrazio Belen Rodriguez, 3 anni fa mi ha cambiato la vita"

Maria De Filippi: “Ringrazio Belen Rodriguez, 3 anni fa mi ha cambiato la vita”

ROMA – “Tre anni fa Belen Rodriguez mi ha cambiato la vita”. Il ringraziamento inaspettato arriva da Maria De Filippi che in una intervista a Fuorigioco, inserto domenicale della Gazzetta dello Sport, rivela di essere grata alla showgirl argentina che le ha fatto scoprire le gioie del fitness. [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play]

Grazie ai consigli della giovane Belen, la 56enne Maria De Filippi si è infatti appassionata al crossfit, al punto da arrivare a portare un vogatore sempre con sé anche in vacanza.

“Prima era una fatica pazzesca – racconta la De Filippi – ma ci ho preso gusto e alla fine, oltre a stare meglio fisicamente, sono riuscita anche a combattere l’ansia. Sono ormai tre anni che mi alleno regolarmente e sono diventata dipendente dal crossfit. Arrivo sfatta alla fine dell’allenamento, ma non mollo”.

A ispirarla sono state proprio le storie pubblicate su Instagram da Belen: “Avevano ispirato sia me che Luciana Littizzetto, ma poi era stato chiesto a me di imitarla in palestra. Mi aveva colpito anche la perfetta postura assunta da Belen anche mentre svolgeva le pulizie di casa”, racconta ancora la signora Costanzo.

“Mi sono resa conto che è difficile e faticoso, iniziai facendomi seguire da un istruttore di crossfit anche se non riuscivo ad essere brava come Belen. Oggi, invece, mi alleno con un personal trainer tre o quattro volte a settimana”.

Per chi volesse seguire l’esempio di Maria, l’allenamento è piuttosto impegnativo: si inizia con mille metri di vogatore per iniziare, 30 squat, 30 addominali, 30 piegamenti sulle braccia, 10 piegamenti, 10 sollevamenti pesi da terra, 20 sollevamenti con la palla e altri 30 addominali. Per concludere altri mille metri di vogatore. Ve la sentite?