Maria De Filippi braccata dal paparazzo: il bodyguard la salva

di redazione Blitz
Pubblicato il 7 febbraio 2019 21:26 | Ultimo aggiornamento: 7 febbraio 2019 21:28
Maria De Filippi braccata dal paparazzo: il bodyguard la salva

Maria De Filippi braccata dal paparazzo: il bodyguard la salva

ROMA – Paura per Maria De Filippi, durante una passeggiata per le strade di Roma. La signora di Canale 5 è stata all’improvviso braccata da un paparazzo mentre portava a spasso il suo cagnolino Ugo. Provvidenziale è stato l’intervento del suo bodyguard che le si è piazzato davanti, invitandola a cambiare strada. 

Era stata la stessa De Filippi, ad ammettere tempo fa di aver temuto per la propria incolumità. La moglie di Maurizio Costanzo ha rivelato di aver ricevuto diverse minacce anonime, soprattutto dopo la scelta rivoluzionaria di introdurre il trono gay nel suo storico programma “Uomini e donne”.

Maria De Filippi è stata recentemente al centro delle cronache per un suo misterioso incontro con Teresa De Santis, direttore di Rai 1. E’ stata sempre lei poi a spiegare ad Alberto Dandolo, per Oggi, il reale motivo: nessun programma tv in Rai per la signora di Canale 5, bensì un “progetto di sensibilizzazione sociale che riguarda la lotta alla violenza sulle donne”.  

La conduttrice di C’è posta per te ha anche commentato il flop del programma di Adriano Celentano: “Se fossi stata in Pier Silvio Berlusconi avrei fatto la stessa scelta. Senza ombra di dubbio avrei detto sì ad Adriano e al suo cartone animato. Avere Celentano è un evento eccezionale, imperdibile… anche io, come il mio editore, avrei preferito rinunciare a qualche punto di share pur di portare Celentano sulla nostra rete ammiraglia. E poi, mi creda, è già un miracolo che un prodotto come Adrian a cui il pubblico è totalmente disabituato, faccia i numeri che sta facendo”.

Quindi ha parlato dei risultati deludenti dell’Isola dei Famosi: “Sono fiduciosa nel fatto che lo show nelle prossime settimane risalirà negli ascolti… C’è bisogno però che il programma ritrovi lo suo spirito originario. La sfida con la natura e la lotta alla sopravvivenza tout court. Meno fronzoli, più emozioni e più avventura”.