Salvini senza Francesca Verdini. Dagospia: “Non si vedono da una settimana”. Ma su Novella 2000…

di redazione Blitz
Pubblicato il 17 Maggio 2019 12:04 | Ultimo aggiornamento: 17 Maggio 2019 12:04
Salvini senza Francesca Verdini. Dagospia: "Non si vedono da una settimana". Ma su Novella 2000...

Salvini senza Francesca Verdini. Dagospia: “Non si vedono da una settimana”. Ma su Novella 2000…

MILANO – E’ già crisi tra Francesca Verdini e Matteo Salvini? Lo spiffera il solitamente bene informato Dagospia, secondo il quale i due non si vedrebbero da almeno una settimana. Tutto il contrario di Novella 2000 che invece pubblica le foto della coppia innamoratissima a Milano. I due sarebbero stati paparazzati al rientro da una delle ultime tappe del tour politico, mentre si incamminavano all’uscita della stazione centrale di Milano. Si tenevano teneramente per mano.

Eppure c’è chi ha notato un dettaglio non di poco conto sui social network del vicepremier. Selfie ovunque, nelle piazze d’Italia con tante ammiratrici, ma nessuna foto con Francesca Verdini. Possibile che la passione esplosa a febbraio si sia già raffreddata? Non è dato saperlo. E’ probabile che a tenerli lontani siano stati gli appuntamenti elettorali di lui. Ma a giudicare dagli scatti pubblicati da Novella 2000 la pausa (di riflessione?) è stata relativamente breve.  

Il tutto mentre la ex di lui, Elisa Isoardi, torna a farsi sentire. Lo fa a mezzo stampa, in una intervista al Venerdì in cui chiarisce che la foto a letto con Salvini, quella con la quale lo ha ufficialmente lasciato via Instagram, non era uno scatto sensuale. “Era un momento idilliaco del nostro rapporto. Una foto di una delicatezza estrema. E poi non dormiva Matteo”.

Una storia durata ben 5 anni, finita tra l’altro per l’inconciliabilità dei reciproci impegni, come rivelato dalla stessa Isoardi. Chissà che con Francesca, Salvini non voglia evitare di commettere gli stessi errori. Al di la dell’ultimo distacco, nelle passate settimane la giovanissima compagna è stata spesso al suo fianco, seguendolo nei suoi spostamenti. (Fonte: Dagospia, Novella 2000)