Matteo Salvini: “Se sono geloso di Elisa Isoardi? Sì… Perdonatemi”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 13 settembre 2018 16:27 | Ultimo aggiornamento: 13 settembre 2018 16:27
Matteo Salvini: "Se sono geloso di Elisa Isoardi? Sì... Perdonatemi" (foto Ansa)

Matteo Salvini: “Se sono geloso di Elisa Isoardi? Sì… Perdonatemi” (foto Ansa)

ROMA – Elisa Isoardi “è brava e si merita tutto il successo che ha e che avrà. Io non l’ho aiutata, anzi, la mia ingombrante presenza forse ha danneggiato e creato problemi”. Così Matteo Salvini, su Rai Radio2 nel programma “I Lunatici”, ha parlato della sua compagna: “Se ho tre minuti la guardo in tv – conclude – anche se in cucina sono un disastro. Se sono geloso? Sì…Perdonatemi”.

Ma Salvini ha parlato anche di calcio e della sua passione per il Milan, anticipando anche una notizia: “Sto lavorando affinché i club paghino di tasca propria i 15.000 agenti impegnati ogni domenica sul fronte sicurezza per le partite di calcio”. “E’ incredibile – ha spiegato – che ogni giornata di campionato impegni circa 15.000 uomini delle forze dell’ordine, pagati dai cittadini italiani con le loro tasse. Sto lavorando affinché paghino le società di calcio. Spendono miliardi per i calciatori, si devono occupare anche della sicurezza”.

Salvini ha ricordato la notte più emozionante della sua vita: “I miei figli sono nati di giorno. Se devo parlare di cose meno serie, da super tifoso del Milan non dimenticherò mai la notte di Manchester. Maggio 2003, mio figlio era nato da un mese, dissi a mia moglie che forse era sbagliato farlo perché ero un novello papà, ma che avrei preso un aereo e sarei andato a vedere la finale di Champions, perché forse un Milan-Juve così non l’avrei più rivisto nel resto dei miei giorni. Vincere in finale con la Juve con gol di Sheva fu indimenticabile. Mi ricordo l’arrivo a Milano, di prima mattina, con la gente che andava in ufficio mentre io giravo con la maglietta del Milan”. Salvini si è soffermato anche sull’attuale situazione del club rossonero: “La Juve è avanti anni luce, siamo meglio dell’anno scorso, avevamo dei proprietari inglesi più o meno ignoti”. E sull’interesse di Berlusconi per il Monza ha svelato: “Quando il Milan giocherà fuori casa vedrò il Monza. Tanto è comodo per me…”.