Placido si sposa, Al Bano alla fine canta l’Ave Maria. La diocesi aveva detto no

Pubblicato il 14 agosto 2012 13:38 | Ultimo aggiornamento: 14 agosto 2012 21:31
Michele Placido e Federica Vincenti

Michele Placido e Federica Vincenti oggi sposi

CISTERNINO (BRINDISI) – Al Bano Carrisi alla fine ha cantato l’Ave Maria di Bach/Gounod al matrimonio di Michele Placido. Inizialmente al cantante di Cellino San Marco era stato posto un divieto  perché, secondo la diocesi di Cisternino (Brindisi) quello era “un canto pagano”. .

Placido si è sposato martedì 14 agosto con la sua compagna, l’attrice emergente Federica Vincenti. Ma a poche ore dalla cerimonia Al Bano Carrisi, amico di lunga data dell’attore, aveva fatto scoppiare la polemica.

“E’ pazzesco – aveva sbottato Albano – ho cantato l’Ave Maria in tutto il mondo, anche davanti a papa Giovanni Paolo II, e ora arrivo a casa mia, nella mia terra e mi sento dire che non posso cantarla”. Al Bano era incredulo e indispettito: nelle ultime ore il segretario dello sposo lo ha avvertito di un veto giunto dagli ambienti ecclesiastici.

Appreso del divieto, Al Bano aveva detto: “E’ una decisione che non posso accettare né come cantante né come cristiano. L’ho cantata in tutto il mondo, davanti a papa Giovanni Paolo II, a madre Teresa di Calcutta, a don Luigi Verzè e ora, a casa mia, nella mia terra, mi sento dire che non posso cantarla, specie in un giorno dal significato religioso importante come quello della Madonna dell’Assunta, siamo davvero all’assurdo!”

Alla fine, però, Al Bano ha potuto esibirsi nel brano che era stato scelto.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other