Naike Rivelli: “Essere figlia di Ornella Muti mi ha dato fastidio in passato”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 28 Dicembre 2018 7:36 | Ultimo aggiornamento: 27 Dicembre 2018 19:36
naike rivelli

Naike Rivelli: “Essere figlia di Ornella Muti mi ha dato fastidio in passato”

ROMA – “Essere figlia di Ornella Muti a me in passato ha dato solo fastidio” così Naike Rivelli a Off Topic – Fuori dai luoghi comuni su Radio 24 nella puntata “Se sei figlio di… è tutto più facile”. “Se mi chiamano come mia madre mi viene da ridere, vorrei baciarle il culo perché vorrei essere come lei alla sua età. Oggi essere la figlia di Ornella mi agevola, un tempo ero la pecora nera della famiglia perché volevo parlare sempre dei cavoli miei. Essere figlio di genitori ingombranti alla fine è un’arma a doppio taglio, può essere ingombrante o darti una grande mano”.

“Sui social mi riempiono di insulti – aggiunge la Rivelli – mi dicono che sono famosa solo perché figlia di, ma pure di peggio “troia, vacca, schifosa, sei un pelo della figa di tua madre”. Ma io me ne frego, mica li tolgo”.

E alla domanda dei conduttori Alessandro Longoni, Beppe Salmetti e Riccardo Poli di dare un aggettivo a questi figli di… la Rivelli risponde: “Asia Argento? Mi viene da dire ‘You Too’. Fabrizio Corona? No comment. Ivanka Trump? La conosco benissimo perché sono stata tre anni con un ragazzo albanese che ha fatto sicurezza a Ivana Trump. Ai tempi era molto simpatica. In lizza come presidente degli Stati Uniti? Dopo Trump, pure io potrei farlo”.