Naomi Campbell mamma a 51 anni: ha nascosto la gravidanza, ma nessuno sa chi è il padre

di Alberto Francavilla
Pubblicato il 19 Maggio 2021 9:49 | Ultimo aggiornamento: 19 Maggio 2021 9:49
Naomi Campbell mamma a 51 anni: felice per la gravidanza, ma nessuno sa chi è il padre

Naomi Campbell mamma a 51 anni: felice per la gravidanza, ma nessuno sa chi è il padre (Foto d’archivio Ansa)

Naomi Campbell mamma a 51 anni. La top model ha annunciato la nascita di una bebè dicendo, ovviamente, di essere molto felice. Ma chi è il padre? Non si hanno notizie di compagni e fidanzati ufficiali di Naomi. Oltretutto nessuno si era accorto della gravidanza della modella in questi mesi.

Naomi Campbell mamma a 51 anni: l’annuncio sui social

Naomi Campbell mamma a 51 anni: la leggendaria top model lo ha annunciato sui suoi profili social con una foto che ne raffigura le mani che abbracciano i piedini di una bebè. “Una bellissima piccola benedizione mi ha scelto per essere sua mamma”, ha scritto la Campbell su Instagram taggando la madre Valerie Morris-Campbell nella foto. “Sono onorata di avere questa anima gentile nella mia vita e non ho parole per descrivere l’amore che mi lega a te, piccolo angelo”.

Naomi Campbell mamma, ma chi è il padre? Ultimo flirt con Liam Payne

La gravidanza di Naomi Campbell è accompagnata da un mistero: chi è il padre? Infatti non si hanno notizie di un compagno, un fidanzato che accompagni la top model ultimamente. L’ultimo flirt a lei attribuito è quello con Liam Payne. Troppo poco per ipotizzare che possa essere lui il nome che in molti stanno cercando in queste ore.

Celebrità e fan sono accorsi a congratularsi per il “fiocco rosa”, a partire dall’attrice Zoe Saldana e da Marc Jacobs, lo stilista di cui Naomi è stata una musa. La Campbell celebrerà 51 anni il 22 maggio. Nell’annuncio sui social non ha specificato il nome o quando è nata la bambina.

La supermodella in passato aveva parlato a lungo sul suo desiderio di diventare mamma: nel 2014 aveva confidato alla stilista Diane von Furstenberg che “pensava tutto il tempo di avere bambini, a prescindere dell’essere o non essere in una relazione con un partner. Aveva poi detto tre anni dopo alla rivista dell'”Evening Standard” che “grazie alla scienza, pensava ora di poterlo fare quando avrebbe voluto”.