Non è bon ton spiare la first lady francese, arrestati due paparazzi

Pubblicato il 3 Marzo 2009 14:36 | Ultimo aggiornamento: 3 Marzo 2009 16:57

Arrestati a Parigi due paparazzi che cercavano di vendere a diverse riviste francesi le registrazioni telefoniche ‘spiate’ di alcune conversazioni della first lady Carla Bruni. Marc-Antoine Moretto and Kamel Bahaj sono accusati di violazione della privacy della moglie del Presidente francese Nicolas Sarkozy.

L’inchiesta è durata 18 mesi e si riferisce ad alcune telefonate che Carla Bruni ha effettuato nel febbraio 2006, dunque prima dell’inizio della love-story con Sarkozy. A quel tempo, l’ex modella era ancora legata a Raphael Enthoven, padre di suo figlio Aurelian.

Non sono stati divulgati dettagli sulle conversazioni, ma la polizia ha parlato di “discussioni intime con amici e parenti sul suo cellulare privato”.