Paola Caruso: “Sono incinta ma il padre è scappato senza dire niente”

di redazione Blitz
Pubblicato il 4 Settembre 2018 18:05 | Ultimo aggiornamento: 4 Settembre 2018 18:05
Paola Caruso: "Sono incinta ma il padre è scappato senza dire niente"

Paola Caruso: “Sono incinta ma il padre è scappato senza dire niente”

ROMA – “Sono incinta di quattro mesi ma il padre del bimbo è scappato”. A raccontare il suo dramma è Paola Caruso, ex Bonas di Avanti un altro e concorrente della nuova edizione di Pechino Express. [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] Proprio durante le registrazioni dell’adventure game di Rai2 la showgirl ha scoperto di aspettare un bebè, poi però qualcosa ha scatenato l’assurda reazione del suo compagno che l’ha piantata in asso “senza dire niente“.

Paola era legata da marzo all’imprenditore Francesco Caserta, proprietario di una catena di supermercati e suo compagno di avventura a Pechino Express. In un’intervista al settimanale Chi in edicola mercoledì 5 settembre, Paola Caruso racconta: “Durante le registrazioni di Pechino Express l’ho detto subito al mio compagno ed era al settimo cielo. Vivevamo insieme a casa sua, era tutto perfetto, poi durante l’estate se n’è andato senza dire niente e mi ha mandato i carabinieri e sua sorella a buttarmi fuori di casa”.

Un comportamento inaspettato e all’apparenza privo di giustificazioni: “Non capisco cosa sia successo – prosegue disperata la showgirl – visto che nelle nostre intenzioni c’erano una casa nuova e il matrimonio. So di non essere mai piaciuta a sua madre e immagino che si sia fatto condizionare, tanto da rispondere al mio avvocato che sono solo una pazza che si sta inventando tutto. Se sarà necessario chiederò il test del Dna, non pensavo che potesse andare così”.

Nonostante tutto però l’ex Bonas si dice “disposta a seppellire l’ascia di guerra, se dovessero tornare con l’abbraccio dell’amore. Ma non succederà. Ho scritto privatamente alla madre e per tutta risposta, lei mi ha bloccato sui social. Ma io non smetto di crederci per me e per Nicola, nostro figlio: si chiamerà come mio padre che non c”è più”.