Peaches Geldof: già due furti nella sua casa da quando è morta

di Redazione Blitz
Pubblicato il 13 Maggio 2014 17:25 | Ultimo aggiornamento: 13 Maggio 2014 17:25
Peaches Geldof: già due furti nella sua casa da quando è morta

Peaches Geldof (Foto LaPresse)

LONDRA – Non c’è pace per Peaches Geldof, neanche da morta. La polizia del Kent (Inghilterra) ha reso noto che dal giorno del suo decesso (7 aprile) nella casa della figlia di Bob Geldof e Paula Yates sono stati registrati già due furti. I ladri non si sono fermati davanti a niente al punto che nella lista degli oggetti rubati risulta persino un tosaerba. I furti sarebbero avvenuti prima a metà aprile e poi venerdì scorso. “Sono degli sciacalli”, hanno detto i parenti di Peaches.

Secondo quanto riportato dal Daily Mail, i ladri sarebbero riusciti a mettere fuori uso le telecamere di sorveglianza che erano presenti nella casa da 1 milione di sterline a Wrotham, nel Kent, che l’ex modella e giornalista 25enne condivideva con il marito, Thomas Cohen, e i loro due figli. Al momento la polizia sta indagando sul furto. Proprio all’inizio del mese, le forze dell’ordine aveva escluso ogni tipo di coinvolgimento da parte di terzi nel decesso della donna, incluso suo marito.

Peaches Geldof è stata trovata morta lo scorso 7 aprile. L’autopsia non aveva chiarito le cause del decesso, ma dai risultati dei test tossicologici hanno rivelato che l’ex modella e giornalista è deceduta per overdose di eroina. Una morte di cui il Times ha evidenziato il “tragico parallelismo” con quella della madre Paula, anche lei presentatrice della televisione britannica, uccisa da una overdose nel 2000 all’età di 41 anni.