Principe George si è scelto un soprannome: “Chiamatemi Archie”

di redazione Blitz
Pubblicato il 29 gennaio 2019 12:08 | Ultimo aggiornamento: 29 gennaio 2019 12:08
Principe George si è scelto un soprannome: "Chiamatemi Archie"

Principe George si è scelto un soprannome: “Chiamatemi Archie”

LONDRA – Chiamatelo Archie! Così il principino George pare preferisca farsi chiamare. A raccontarlo al tabloid inglese The Sun è stata una anonima signora che si è imbattuta nell’adorabile figlio di William e Kate mentre portava a spasso il suo cane.

Il piccolo George si è avvicinato per accarezzare l’amico a quattro zampe e la passante ha descritto così la scena: “Mi è stato chiesto da un agente di polizia di non fare foto a George e Charlotte, ma George ha cominciato a giocare con il mio cane. Per essere gentile, anche se ovviamente sapevo chi fosse, gli ho chiesto il suo nome e lui mi ha detto: ‘Mi chiamano Archie!’ con un grande sorriso”. La sconosciuta ha quindi commentato: “Non so perché si presenti come Archie, ma i bambini giocano spesso con i loro nomi e lui era adorabile”.

A scuola, riferisce sempre il tabloid, tutti lo chiamano PG, come Prince George e come le iniziali di una nota marca di tè, ma a quanto pare il primogenito di William e Kate, si è scelto un nuovo soprannome. Nessuno sa perché, ma a quanto pare la cosa lo diverte tanto.

Del resto, nella Royal Family è quasi una tradizione affibbiarsi dei nomignoli tra familiari. Quando William era piccolino, Lady Diana lo chiamava “Wombat”, mentre all’Università il Principe si faceva chiamare Steve. Sua moglie Kate, invece, lo chiama affettuosamente “Big Willy”. 

Harry, a Buckingham Palace è conosciuto come “Flash” o “Potter”, come Harry Potter, per gli amici. E pure la Regina, è affettuosamente chiamata “Lilibet” in famiglia, mentre nell’intimità con il Principe Filippo è semplicemente “Sausage“, cioè salsiccia. Carlo e Camilla, quando erano amanti clandestini, si chiamavano segretamente “Fred e Gladys“. Il piccolo George, a quanto pare, si è subito trovato a suo agio con le usanze di famiglia.