Raoul Bova e Rocio Munoz Morales, secondo figlio in arrivo

di redazione Blitz
Pubblicato il 8 agosto 2018 14:24 | Ultimo aggiornamento: 8 agosto 2018 14:25
Raoul Bova e Rocio Munoz Morales, secondo figlio in arrivo

Raoul Bova e Rocio Munoz Morales, secondo figlio in arrivo (Foto Instagram)

ROMA – Secondo figlio in arrivo per Raoul Bova e Rocio Munoz Morales. Lo ha annunciato la stessa showgirl spagnola in una intervista al settimanale Chi, [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] confermando i rumors che giravano da tempo.

Rocio ha anche pubblicato una foto su Instagram che testimonia la gravidanza, con il pancino in vista e la didascalia: “Felicità…. I regali della vita”.

Per Rocio quello in arrivo è il secondo figlio, dopo Luna, nata nel dicembre del 2015, dopo due anni di relazione con Bova. Per l’attore romano, invece, si tratta del quarto figlio dopo Alessandro e Francesco, avuti dalla ex moglie Chiara Giordano.

Rocio, 30 anni, ha spiegato a Chi di vivere molto serenamente questa gravidanza: “Mi sento benissimo sotto tutti i punti di vista: ho un sorriso continuo, da quando sono incinta non mi sono mai arrabbiata, non ho mai avuto un dolore. Sto lavorando e viaggiando tanto, ho una bambina da gestire, ma sento una forza enorme”.

L’amore con Roaul Bova è sempre alle stelle: “Lui è la più bella anima che abbia conosciuto, posso dire che i miei sentimenti crescono sempre di più e anche a me colpisce questa cosa: dopo un po’ ti dicono che la passione dell’inizio non c’è più, non ci sono più le farfalle nello stomaco, invece per me crescono ed è una cosa che mi emoziona, me lo sento sulla pelle. Sai quando senti di aver trovato quel pezzo perfetto che incastra benissimo con te? Per me è così”.

Ma di matrimonio, almeno per il momento, non se ne parla: “Ad oggi non ci penso, ma mi sento già sposata nell’anima. Poi mai dire mai, ma i miei pensieri e le mie energie sono concentrate sul bellissimo momento che stiamo vivendo. Penso ogni minuto al bambino che porto con me, e sono felice”.