Regina Elisabetta, lo staff è in rivolta perché non vuole fare la quarantena di quattro settimane

di Redazione Blitz
Pubblicato il 16 Dicembre 2020 11:54 | Ultimo aggiornamento: 16 Dicembre 2020 11:54
Regina Elisabetta, lo staff è in rivolta perché non vuole fare la quarantena di quattro settimane

Regina Elisabetta, lo staff è in rivolta perché non vuole fare la quarantena di quattro settimane (foto Ansa)

Regina Elisabetta che, come riportato dai tabloid inglesi, sarebbe furiosa con il suo staff della tenuta di Sandringham. Questo perché il personale non vuole accettare una quarantena di quattro settimane per permettere a Sua Maestà di trascorrere lì le vacanze di Natale.

E così, per la prima volta in 33 anni,  Elisabetta II e Filippo festeggeranno il Natale al Castello di Windsor rinunciando a Sandringham, una delle tradizioni reali che ora si interrompe. 

La Regina Elisabetta costretta a cambiare i piani a causa dello staff

Come riporta il Mirror, la Regina Elisabetta ha imposto allo staff della sua tenuta di campagna una quarantena di quattro settimane. il tutto per non rinunciare alle sue tradizionali vacanze natalizie. Ma il personale non vuole accettare di restare un mese chiuso in casa, costringendo così la Regina a cambiare i propri piani.

Dunque, sarebbe questo il vero motivo dietro la decisione di Elisabetta e il marito Filippo di rimanere al Castello di Windsor per Natale. Patricia Earl, 56 anni capo governante da 32 anni a servizio di Sua Maestà si sarebbe dimessa per l'”imbarazzo causato dalla riluttanza del personale nell’adeguarsi alle disposizioni per la sicurezza dei reali”. E non essere riuscita a convincere i dipendenti ad accettare la quarantena obbligatoria.

Una fonte vicina a Buckingham Palace ha confermato l’addio di Patricia sottolineando però la natura “amichevole” delle dimissioni. Ma sul Mirror si legge di una Regina Elisabetta furiosa per quanto accaduto. (Fonte The Mirror).