Riccardo Scamarcio tifa Salvini: “Non è razzista ma nazionalista nel senso più nobile del termine”

di redazione Blitz
Pubblicato il 21 giugno 2018 11:43 | Ultimo aggiornamento: 21 giugno 2018 11:43
Riccardo Scamarcio tifa Salvini: "Non è razzista ma nazionalista nel senso più nobile del termine"

Riccardo Scamarcio tifa Salvini: “Non è razzista ma nazionalista nel senso più nobile del termine”

ROMA – Matteo Salvini “non è razzista” e bene avrebbe fatto a respingere l’Aquarius “che doveva andare a Malta”. Parola di Riccardo Scamarcio che, ospite a Un Giorno da Pecora, su Rai Radio1 ha candidamente ammesso di aver votato per l’attuale governo M5S-Lega. [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] Un governo che incassa l’approvazione dell’attore. Non è un esecutivo di destra, secondo Scamarcio, ma “un governo che ingloba anche una larga parte di pensiero nazionalista nel senso più nobile nel termine”.

Oltre a sposare in pieno la linea salviniana, Scamarcio se la prende pure con la sinistra e parla di “pensatori di sinistra che si fanno abbindolare dalla stampa mainstream”. Il volto del grande schermo difende a spada tratta l’operato del governo giallo-verde dai suoi detrattori: “La chiusura dei porti è una semplificazione, non diciamo cose che non sono corrette. C’è stata una presa di posizione dell’Italia che ha prodotto due incontri bilaterali con Francia e Germania”. L’Aquarius “non è che non l’abbiamo accolta, sono stati protetti e garantiti. Abbiamo sollevato un problema anche verso altri Stati europei”.

 

Infine, tra Flat Tax e reddito di cittadinanza, Scamarcio non ha dubbi: “Meglio la prima“.