Rocco Siffredi a La Zanzara: “Cicciolina si lavava con latte di capra. Lei e Schicchi…”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 24 dicembre 2017 19:12 | Ultimo aggiornamento: 24 dicembre 2017 19:12
rocco-siffredi

Rocco Siffredi a La Zanzara risponde a Cicciolina sul latte di capra (foto da’archivio Ansa)

ROMA – Rocco Siffredi alla Zanzara risponde a Cicciolina che a sua volta aveva risposto a Rocco. Oggetto del contendere: le dichiarazioni di Siffredi che aveva detto che Ilona Staller puzzava sul set perché si lavava con latte di capra. Siffredi, intervistato da Giuseppe Cruciani a La Zanzara su Radio 24, ha detto: “Cicciolina, mi scuso, ogni tanto cago fuori dal cesso. Mi scuso con la donna, non con Cicciolina”.

Ecco i momenti salienti dell’intervista:

“Però – dice – confermo tutto. Si lavava con il latte di capra, l’ho visto, sono stato nel suo appartamento, ho visto la vasca da bagno piena di latte. Lei purtroppo ha ragione: io ho un carattere del c***o, mi metto sempre nei guai, mia moglie me lo dice sempre. Però si lavava col latte di capra. L’odore era terribile. Se lo faceva seccare sulla pelle. Non si lavava, perché lei aveva questa mania della pelle bianca e voleva essere giovane tipo Cleopatra per sempre. Infatti è una donna molto bella, ha una pelle bellissima grazie al latte di capra”.

“Io me la dovevo scop*** e lei, la sua produzione con Riccardo Schicchi, mi davano una rosetta con tonno e pomodoro al giorno, otto ore sul set, lei si ricorda perché era pure abbastanza tirchia… Non erano tirchi, di più. Purtroppo lei e il grande Riccardo Schicchi. Però, grande rispetto per Riccardo perché ha elevato la pornografia”.

Se Berlusconi te lo chiedesse ti candideresti?: “Domani, subito. Il presidente è il numero uno”. Infine torna su Cicciolina: “Mi sono segato tutta la vita con Ilona, me la sono fatta 50 mila volte da solo e sono ancora un suo grande fan. Nonostante il figlio abbia deciso di affrontarmi. Io dico al figlio che lo capisco, perché anche io ho due figli che sono figli di un pornostar. Concludo così: Cicciolina, mi scuso, ogni tanto cago fuori dal cesso. Mi scuso con la donna”