Serena Cappello chi è: la moglie di Mario Draghi quando disse “mio marito non farà mai un governo”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 3 Febbraio 2021 9:08 | Ultimo aggiornamento: 3 Febbraio 2021 9:08
Serena Cappello, chi è la moglie di Mario Draghi: quando disse "mio marito non farà mai un governo"

Serena Cappello, chi è la moglie di Mario Draghi: quando disse “mio marito non farà mai un governo” (Foto Ansa)

Chi è Serena Cappello? Mario Draghi oggi sale al Colle da Sergio Mattarella per ricevere l’incarico di formare un nuovo Governo, di Draghi si sa quasi tutto, ma chi è la moglie? Sapete che è spostato da quasi 50 anni? Lei si chiama Maria Serenella Cappello, detta Serena, e i due si sono conosciuti quando Mario Draghi aveva 19 anni. Da lì poi non si sono mai più lasciati.

Lei è esperta di letteratura inglese ed è sposata con Mario Draghi, conosciuto a 19 anni, dal 1973. La signora Draghi proviene da una famiglia nobile, discendente della sposa del Granduca di Toscana Francesco de’ Medici, Bianca Cappello. La coppia ha due figli: Federica, laureata in biologia e con un master sul business conseguito a New York che attualmente dirige una multinazionale di biotecnologie, e Giacomo, laureato presso la Bocconi e attualmente trader finanziario presso la Morgan Stanley. Membro della famiglia Draghi è anche un bracco ungherese, un cane a cui l’ex numero uno della Bce è molto affezionato e con il quale condivide buona parte del tempo libero.

Serena Cappello: quando la moglie di Draghi disse…

Una delle poche volte che SErena Cappello ha fatto parlare di sé è stata quando nel 2018 disse: “Mio marito non farà un governo, non è un politico” e lui le rispose bacchettandola: “Dai stai zitta”. Mario Draghi e la moglie Maria Serenella Campello hanno diverse proprietà tra l’Umbria, Roma e il Veneto. La proprietà principale, come risulta da una visura catastale aggiornata, è quella della società semplice “Serena” costituita a Roma nel 2011 alla quale è intestata la villa a Città della Pieve (Perugia) che occupa 24 vani, con annessi due magazzini.

Nella stessa cittadina la moglie di Draghi, poi, possiede direttamente un magazzino e un terreno di 3mila metri quadrati, a Padova un’abitazione e una cappella a Noventa Padovana, e a Roma in viale Bruno Buozzi, a metà col marito, la principale abitazione dei coniugi, con due garage. Draghi, infine, a Stra (in provincia di Venezia) possiede un terzo di una villa di 13 stanze con terreni intorno per 8mila 500 metri quadrati.

Mario Draghi: dalla Sapienza alla Bce

Orfano dei genitori a 15 anni, Mario Draghi, la sorella e il fratello sono stati invece cresciuti da una zia paterna. Liceo classico dai gesuiti, all’Istituto Massimo di Roma, si laurea alla Sapienza con Federico Caffè come relatore.  Docente in diversi atenei italiani, negli anni Ottanta diventa direttore esecutivo della Banca Mondiale e nel decennio successivo Direttore generale del ministero del Tesoro all’epoca delle privatizzazioni. 

Ha trascorso i primi anni del terzo millennio in Goldman Sachs, per poi approdare come governatore alla Banca d’Italia, quindi al Financial Stability Board e poi alla Bce. 

Mario Draghi e il suo “whatever it takes”

Ma la sua immagine è diventata popolare nel 2011, all’epoca di un’altro governo tecnico, quello guidato da Mario Monti.  Draghi debuttò con parole che non lasciavano adito a dubbi: “C’è un altro messaggio che vi voglio dare. Nell’ambito del nostro mandato, questo la Bce è pronta a fare qualsiasi cosa sia necessaria (whatever it takes) per salvaguardare l’euro. E credetemi, sarà abbastanza”.

A quelle parole seguì la politica del quantitative easing, con l’impegno dell’istituto centrale europeo e dei vari istituti nazionali europei a sostenere i loro titoli sul mercato.