Sophia Loren: “Mio padre pensava che guadagnassi con casa d’appuntamenti…”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 6 Maggio 2015 19:57 | Ultimo aggiornamento: 6 Maggio 2015 19:57
Sophia Loren: "Mio padre pensava che guadagnassi con casa d'appuntamenti..."

Sophia Loren: “Mio padre pensava che guadagnassi con casa d’appuntamenti…” (foto Ansa)

ROMA – La Rizzoli ha pubblicato un’autobiografia di Sophia Loren, dal titolo “Ieri, oggi e domani. La mia vita”. Nel libro la grande attrice italiana ripercorre le tappe più significative della propria carriera ma ricorda anche aneddoti della vita privata. Uno su tutti, quello del padre che, agli albori del successo, pensava che la figlia guadagnasse così tanto…perché faceva “il mestiere più antico del mondo”. “Una ferita – racconta la Loren” che non si è mai rimarginata.

Libero pubblica alcuni stralci del libro: “Vinsi un concorso di bellezza – racconta l’attrice – e con quei soldi con mamma partimmo per Roma per provare la scalata al mondo del cinema”. Le due presero casa, e “una mattina – continua l’autobiografia – all’alba sentimmo bussare alla porta di casa. Stupite per l’ora andammo ad aprire e ci trovammo davanti la polizia. Romilda Villani? Scicolone Sophia? Venite con noi, ci intimarono”. La Loren continua: “Fummo trascinate e ci fu chiesto di giustificare i proventi con cui vivevamo. Qualcuno ci aveva denunciato avanzando il dubbio che avessimo trasformato il nostro appartamento in una casa di appuntamenti“.