Stefania Fummo: “Non posso uscire di casa”. Tifosi Napoli contro “malafemmena”

Pubblicato il 22 Marzo 2013 16:22 | Ultimo aggiornamento: 22 Marzo 2013 16:24

Stefania Fummo

NAPOLI – Per la stampa è l’amante di Edinson Cavani. E per i tifosi del Napoli è la “malafemmena”, la colpevole. Stefania Fummo, quella da insultare su Facebook e aggredire se si azzarda a uscire di casa.  Quella per cui bomber Cavani (capocannoniere con 20 gol in Serie A) per un mese e spicci, sei lunghissime partite, non ha improvvisamente smesso di segnare prima di ricominciare domenica scorsa contro l’Atalanta. Ora Stefania Fummo smentisce, dice che lei con l’attaccante uruguayano non ha nessun flirt, minaccia querele ai giornali che pubblicano su di lei notizie e foto e si sfoga su

”Non sono libera di uscire di casa, di recarmi all’università per frequentare le lezioni, di svolgere una sola delle tante consuete attività quotidiane”. Così la Fummo, 22 anni, assistita dagli avvocati Lucio Majorano e Marco Aria, scrive nel presentare una una denuncia ai carabinieri. Stefania definisce la notizia del suo rapporto con il calciatore del Napoli ”falsa, priva di qualsiasi riscontro, non sottoposta ad alcun controllo e vaglio”.

Sono stata aggredita da sconosciuti per strada – scrive Stefania nella denuncia che sarà inoltrata alla procura – , che mi rivolgono frasi ingiuriose e minacciose, perché sarei la responsabile dell’appannamento del loro idolo; ho subito il tentativo di interferenza illecita sui tabulati della mia utenza telefonica e l’invasione del mio profilo sul social network Twitter, con la conseguente appropriazione delle mie immagini ivi pubblicate, poi diffuse sui giornali e sulla rete; addirittura qualcuno ha aperto un mio falso profilo sull’altro social network Facebook, aprendo false conversazioni a mio nome”.

La giovane sottolinea i danni alla dignità personale e ”la irrimediabile lesione della mia reputazione, per gli effetti che la notizia ha prodotto sulla considerazione che di me si è maturata in un determinato contesto sociale”. Stefania Fummo si sofferma poi sulle foto pubblicate, prese dai profili Twitter e Facebook anche del suo fidanzato, e rivela di aver ricevuto dal suo gestore telefonico ”un sms con il quale mi si avverte che uno sconosciuto ha fatto abusivo accesso al mio traffico telefonico; cio’ evidentemente al fine di verificare se io abbia intrattenuto rapporti telefonici o scambio di messaggi con il calciatore Cavani”.