National Enquirer: “Tom Cruise torturava la figlia Suri”

Pubblicato il 13 luglio 2012 16:28 | Ultimo aggiornamento: 13 luglio 2012 16:28

LOS ANGELES – Non solo per il National Enquirer Tom Cruise sarebbe un “vero mostro”, ma avrebbe anche “torturato” la figlioletta Suri. Tutte accuse sbattute in prima pagina e che, va detto, hanno subito fatto guadagnare al tabloid americano una querea da parte degli avvocati di Cruise. In particolare, secondo l’Enquirer, Tom avrebbe costretto la figlia a vivere per mesi in una stanza senza finestre. Non solo, Tom sarebbe stato violento anche con la ex moglie Katie Holmes. Tutti questi dettagli sono contenuti in un articolo intitolato “Dentro la casa degli orrori di Tom”.

Immediata la querela e la smentita dell’avvocato che segue l’attore: “Il signor Cruise non è certo un mostro, è un padre premuroso, un attore che lavora sodo e, soprattutto, un uomo onesto e dignitoso. La sua casa a Telluride, così come quella a Beverly Hills, è accogliente e amorevole. Suri non è stata costretta a dormire in una camera senza finestre. Dormiva in una nursery accanto alla stanza di Tom e Katie. E aveva una finestra”.