Valeria Marini alle Invasioni barbariche: “Vorrei un figlio prima dei 50 anni”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 12 Marzo 2015 8:23 | Ultimo aggiornamento: 12 Marzo 2015 8:23
Valeria Marini alle Invasioni barbariche: "Vorrei un figlio prima dei 50"

Valeria Marini alle Invasioni barbariche

ROMA – Valeria Marini si racconta alla Invasioni Barbariche (qui il video): “Presto vorrei un bambino perché la famiglia è la cosa più importante”. “Il termine “diva” non mi piace”, ha spiegato a Daria Bignardi, “io non lo sono, sono una donna del popolo. Il bello del mio lavoro è stare in mezzo alla gente”.

“Il mio bagaglio – ha aggiunto la Marini – è ancora tutto da riempire e speriamo di cose belle”. Perché per la showgirl e attrice, reduce da Notti sul ghiaccio, la felicità non può essere qualcosa di statico. “Io non sono mai contenta, devo sempre conquistare qualcosa, fare qualcosa”.

Poi parla della famiglia. Che per lei vuol dire soprattutto mamma Gianna. “Il posto dove sto meglio è quello in cui c’è mia mamma, io con lei sto bene ovunque. La chiamo La Wonder, è la mia migliore amica”. E ancora: “Credo che l’amore materno sia un legame unico. E avere un rapporto bello con la propria madre per me significa avere un rapporto sereno con la vita”.

L’amore “va vissuto intensamente per poi trarne le conclusioni”. Il suo primo, che non ama definire grande perché “gli amori grandi possono sempre venire”, è stato a 14 anni quando si innamorò di un libraio molto più grande che le spezzo il cuore. “Io sono una che soffre per amore, ma del resto chi può dire il contrario? Senza non si vive. E’ l’amore la forza che muove il mondo”.

Infine l’età, che oggi segna 47, ma per lei non è un problema. “Ognuno ha l’età che si sente e io ho sempre vent’anni”. E confessa: “Prima dei 50 vorrei un figlio perché la famiglia è la cosa più importante”.