Alabama, aborto vietato anche in caso di incesto e stupro: la governatrice firma la legge

di redazione Blitz
Pubblicato il 16 Maggio 2019 0:39 | Ultimo aggiornamento: 16 Maggio 2019 0:39
alabama aborto vietato

Alabama, aborto vietato anche in caso di incesto e stupro: la governatrice firma la legge (foto Ansa)

NEW YORK  – La governatrice dell’Alabama, Kay Ivey, firma le norme sull’aborto approvate dal congresso dello stato nel mese scorso, le più restrittive d’America che ora diventano legge. ”Ho firmato. La legge afferma con forza l’idea che ogni vita è preziosa ed è un regalo di Dio” twitta Ivey. Con la firma si apre ora la battaglia legale, con le associazioni a difesa dei diritti delle donne che hanno già annunciato di voler dichiarare guerra alla misura.

Con il via libera del Senato, il parlamento dello Stato americano dell’Alabama ha approvato il divieto dell’aborto in ogni suo stadio, anche nei casi di stupro o incesto. L’unica eccezione possibile è se la madre è in serio pericolo di vita.

Per i medici che praticano l’interruzione di gravidanza in Alabama sono previsti fino a 99 anni di carcere. La legge rappresenta un vero e proprio assalto alla sentenza “Roe contro Wade” con la quale la Corte Suprema Usa nel 1973 ha di fatto legalizzato l’aborto a livello federale

Fonte: Ansa, Agi