Alexis, dalle prestigiose scuole di Manhattan ai club sadomaso. Le sue memorie

di Daniela Lauria
Pubblicato il 30 Ottobre 2013 13:28 | Ultimo aggiornamento: 30 Ottobre 2013 13:46
Alexis, dalle prestigiose scuole di Manhattan ai club sadomaso. Le sue memorie

Alexis, dalle prestigiose scuole di Manhattan ai club sadomaso. Le sue memorie

NEW YORK – Alexis Lass, da studentessa di una delle scuole più esclusive di Manhattan a dominatrice di uomini nelle dark room dei club sadomaso. La sua storia è raccontata in un libro, The Posh Girl’s Guide To Play (letteralmente: Guida per ragazze snob), che promette di essere un nuovo bestseller erotico al pari del popolarissimo Cinquanta sfumature di grigio. Solo che questa volta non è finzione.

Alexis Lass non è un personaggio inventato come Anastasia Steele: figlia di un pittore espressionista e una pubblicitaria, cresciuta tra le elités dell’Upper East Side di Manhattan, da giovanissima ha abbandonato la sua prestigiosa divisa da collegiale per indossare tacchi a spillo e frustino. Ora, all’età di 36 anni, ha raccolto le sue scandalose memorie in un libro che, se non incontrerà un’ampia audience di lettori al pari della trilogia di E.L.James, sicuramente sarà letto da tutta la gente che conta sull’esclusiva penisola di New York.

Alexis frequentava la Spence, prestigioso liceo per sole fanciulle che si preparano ad entrare nelle università dell’Ivy League,o a trovare un marito ricco nell’alta società newyorkese. La retta costa 40 mila dollari l’anno, un investimento imprescindibile per accedere ai più alti ranghi dell’Upper East Side. Tra le sue compagne di scuola c’erano le future attrici Gwyneth Paltrow e Kerry Washington: “Gwyneth era sempre molto cool, con i suoi giubbotti di pelle e gli stivali da cowboy”, racconta Alexis.

Ma quando venne il tempo di crescere e iscriversi all’università Alexis non seppe resistere alla tentazione di rompere gli schemi. Dopo un anno mollò gli studi e si iscrisse ad un corso di recitazione mai ultimato. Per mantenersi ha cominciato a lavorare come cameriera in un bar, la Lit Lounge, e una volta andò all’apertura di una galleria. Qui incontrò la donna che le indicò la lastricata strada del “Master and Commander”: si faceva chiamare Goddess Severa e le raccontò del suo lavoro come “dominatrice di uomini” che la pagavano centinaia di dollari per farsi frustare e tenere al guinzaglio.

Tempo qualche mese e il suo fidanzato dell’epoca, le propose di visitare un club sado-maso: il Nutcracker Suite, sulla Ventesima strada West. Non ci pensò due volte e decise di raccogliere l’invito: dopo aver spiato una sessione decise di intraprendere la carriera. Soldi facili e divertimento, racconta lei.

Passano alcuni anni e a cena con un cliente, butta giù alcune idee per un film originale. Lui accetta di raccogliere i finanziamenti per la produzione e Alexis, ex rampolla di Manhattan, ex studentessa modello, ed ex dominatrice di uomini, divenne sceneggiatrice e regista di video hard-sex. Ora la sua carriera volge ancora verso nuovi lidi: ha scritto il suo primo libro di memorie. Ha 36 anni e chissà quali altri colpi di scena ha in serbo per il futuro.