Amanda Knox e il pusher Federico, la polizia nel 2008: “Telefonate, anche sesso”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 30 Luglio 2014 19:00 | Ultimo aggiornamento: 30 Luglio 2014 19:02
Amanda Knox e il pusher Federico, la polizia nel 2008: "Telefonate, anche sesso"

Amanda Knox e il pusher Federico, la polizia nel 2008: “Telefonate, anche sesso”

PERUGIA – Amanda Knox assumeva abitualmente droga nel periodo in cui morì Meredith Kercher? E poi: i contatti tra la Knox e due pusher italiani spingeranno i magistrati italiani a chiedere l’estradizione dell’americana? I rapporti tra la Knox e almeno uno spacciatore italiano sono al vaglio della magistratura. E sarebbero dimostrati da un’informativa della polizia di Perugia datata 2008, pochi mesi dopo l’omicidio Kercher. La polizia in particolare ha tenuto d’occhio due ragazzi, Federico e Luciano. Entrambi avrebbero avuto frequenti contatti telefonici con Amanda e Federico avrebbe avuto con lei anche rapporti sessuali.

Nell’informativa si dice che Federico viene arrestato insieme con due suoi amici spacciatori, Luciano e Lorenzo, proprio per un’indagine condotta a partire dalle intercettazioni telefoniche sul cellulare di Amanda Knox. Federico, dice il documento, “avrebbe rifornito saltuariamente di sostanza stupefacente la nota Amanda Knox, oltre ad avere presumibilmente avuto con lei rapporti di tipo sessuale”.

Di lui Amanda parlava anche nel suo diario: “Ho conosciuto Federico in treno con mia sorella, mentre da Milano andavamo a Firenze. Abbiamo fumato, la mia prima fumata in Italia”, racconta la ragazza. “Dopo aver messo a letto la mia sorellina, siamo andati nella sua camera di albergo. Avevo detto ai miei amici che non riuscivo a immaginarmi a letto con qualche ragazzo incontrato casualmente. Ma ho cambiato idea”.

Amanda Knox e il pusher Federico, la polizia nel 2008: "Telefonate, anche sesso"

Amanda Knox e il pusher Federico, la polizia nel 2008: “Telefonate, anche sesso”