Ancona, prostituta con ‘dizionario’ cinese-italiano per prestazioni: denunciata

di Redazione Blitz
Pubblicato il 18 Giugno 2013 17:15 | Ultimo aggiornamento: 18 Giugno 2013 17:16
prostituta

Prostituzione (foto Ansa)

ANCONA – C’era anche una sorta di dizionario cinese-italiano sulle prestazioni sessuali che i clienti avrebbero potuto richiedere, in una casa a luci rosse cinese scoperta dalla polizia a Osimo (Ancona).

Nell’alloggio si prostituiva una cinese di 30 anni, già espulsa dalla Questura di Catanzaro a marzo ma evidentemente ancora in difficoltà con la lingua italiana. I clienti li contattava sul web, con annunci del tipo: “Amante del sesso violento”, etc.

Il sospetto per gli inquirenti, è che dietro la donna e il suo compagno di 44 anni, anche lui denunciato per favoreggiamento della prostituzione, ci sia un’organizzazione più vasta che gestisce il sesso a pagamento nella zona di Osimo.

Il proprietario dell’appartamento è risultato estraneo all’attività: aveva affittato l’alloggio attraverso un’agenzia immobiliare. Oltre al ‘dizionario’, gli agenti hanno sequestrato anche condom e documenti.