Andrea Draghi (Lega) assolto per post con Cécile Kyenge-gorilla

di Redazione Blitz
Pubblicato il 8 Ottobre 2013 15:21 | Ultimo aggiornamento: 11 Marzo 2015 15:43
Andrea Draghi (Lega) assolto per post con Cécile Kyenge-gorilla

Andrea Draghi (Foto da Facebook)

MONTAGNANA (PADOVA) – Aveva paragonato la ministra dell’Integrazione Cécile Kyenge ad un gorilla in un post su Facebook, ma ora Andrea Draghi, assessore della Lega Nord a Montagnana (Padova), è stato assolto. E’ la prima assoluzione di uno dei tanti leghisti (ma non solo) che hanno offeso la ministra di origine congolese.

Draghi, che è anche consigliere provinciale a Padova, era indagato per diffamazione. Lo scorso luglio aveva postato su Facebook una foto in cui si riprendeva la nota pubblicità del Crodino con la frase “Dino dammi un Crodino” e un gorilla. Al posto dell’animale, però, c’era la foto di Kyenge.

Interrogato dalla Digos, Draghi si è difeso dicendo che quel post era solo un’immagine pubblicata da un altro utente del social network che lui aveva condiviso sulla propria bacheca. Ha detto che con quel gesto non voleva offendere la ministra. Per dimostrare di non essere razzista, scrive il Gazzettino, ha mostrato dei provvedimenti fatti in favore degli extracomunitari come assessore di Montagnana. E ha mostrato le foto del battesimo del figlio, celebrato nel 2011 da un sacerdote congolese.