photogallery

Andy Milo condannato: ricattava clienti. “O mi paghi o dico che sei gay”

Andy Milo condannato: ricattava clienti. "O mi paghi o dico che sei gay"

Andy Milo

ABANO TERME (PADOVA)  –  L’accusa per la quale è stato condannato è: ricattava i clienti che rispondevano ai suoi annunci di incontri omosessuali. Per questo, scrive il Mattino di Padova, Andy Milo, all’anagrafe Andrea Franzon, 32 anni di Casale di Scodosia (Padova) è stato condannato due anni e mezzo di carcere. Franzon, scrive Cristina Genesin sul Mattino di Padova, dovrà anche pagare una multa da 1.200 euro e risarcimenti alle parti civili per 7.500 euro.

Il metodo usato, scrive il Mattino, era semplice. Franzon, che di professione ufficialmente fa il cantante latin pop, aveva pubblicato alcuni annunci su quotidiani e siti specializzati online. Bastava telefonare e lasciare il proprio numero nella memoria del telefono di Franzon per finire nella sua rete.

Lo gigolò, spiega Genesin sul Mattino di Padova, minacciava gli uomini che lo avevano contattato di rivelare le loro preferenze sessuali alla famiglia e ai colleghi di lavoro. Quasi sempre le richieste, di soldi o ricariche telefoniche, scrive il Mattino, venivano accettate. Solo che poi alcuni clienti ricattati (praticamente tutti sposati, dai 37 ai 768 anni,veneti ma anche napoletani) hanno denunciato l’estorsione. Così Franzon è finito a processo. E adesso è stato anche condannato.

 

 

 

To Top