Sotto al bus con la donna intrappolata: la foto del poliziotto-eroe dello Utah

Pubblicato il 19 Dicembre 2011 14:38 | Ultimo aggiornamento: 19 Dicembre 2011 14:38
Kevin peck sotto al bus

Kevin peck sotto al bus con la ragazza ferita

WEST VALLEY (UTAH, STATI UNITI) – Aryann Smith stava attraversando la strada per raggiungere il figlio e viene improvvisamente centrata da un autobus. E’ successo qualche giorno fa a West Valley, città della contea di Salt Lake nel lo Utah.

La ragazza di 24 anni finisce sotto il mezzo, intrappolata tra le due grosse ruote e l’asfalto ghiacciato. La sua vita è salva, ma la donna è sotto choc e resta immobile. A sincerarsi delle sue condizioni è un poliziotto che striscia sotto il pullman per conoscere le sue condizioni.

In quello spazio angusto il poliziotto prende per mano la ragazza e la tranquillizza: “Starò qui con te fino quando non ti liberano”. Lo scatto di Kevin Peck, il poliziotto-eroe dello Utah ora è finito sui principali organi mezzi di informazione degli States.

Nella foto, si vede Kevin che stringe le mani della giovane Aryann Smith rimasta gravemente ferita: “Era terribilmente spaventata. Mi ha chiesto di non andare via. Io le ho promesso che sarei rimasto lì con lei, tutto il tempo necessario, fino a quando non l’avremmo liberata”.

L’ufficiale di polizia si trovava proprio dietro l’angolo quando è avvenuto l’incidente ad un passaggio pedonale. Peck ha spiegato di essersi infilato sotto il mezzo per sentire il polso della vittima e controllare la respirazione. Le sue gambe erano schiacciate, non s’intravedeva il suo viso, ricoperto di sangue. “Temeva di morire – ha raccontato Peck – io pregavo solamente che il pullman non si muovesse in quel momento”. L’agente ha cercato di tranquilizzarla, di mantenerla cosciente;  le ha stretto le mani nella speranza che i soccorsi arrivassero presto. Una volta giunti sul posto i vigili dei fuoco hanno impiegato diversi minuti per liberare la ragazza.

Aryann Smith ha subito un forte choc ma senza riportare gravi conseguenze fisiche. Alla base dell’incidente sembra esserci stata una disattenzione del guidatore: la donna ha rischiato di essere trascinata per almeno cinque metri prima che il conducente si accorgesse che qualcuno era finito sotto le ruote del mezzo pubblico.