Testa d’ariete mozzata e candele: forse riti satanici a Bacoli (Napoli)

Pubblicato il 17 gennaio 2012 15:51 | Ultimo aggiornamento: 17 gennaio 2012 16:17

TORREGAVETA (NAPOLI) – Una testa di ariete in mezzo alla spiaggia di Torregaveta, frazione di Bacoli, in provincia di Napoli: attorno candele, pezzi di cocco, una banana, zampe spezzate di animale e alcune collane.

La scoperta è stata fatta domenica mattina, 15 gennaio, da una signora andata sul litorale a passeggiare con il proprio cane.

La donna, Grace Elizabeth Impesi, ha scattato alcune foto e le ha inviate alla redazione del blog Freebacoli, che ha lanciato la notizia.  Il caprone potrebbe ricordare l’idolo pagano Bafometto, composto proprio da una testa d’ariete con le corna all’indietro.

Nel litorale flegreo già negli anni ’90 ci furono riti satanici e simili.